Vendemmia 2009, previsto un raccolto di 46,6 milioni di ettolitri, con un incremento del +2% rispetto al 2008. Ma il settore è in crisi

Roma, 22 luglio 2009 – Per la vendemmia di quest’anno è previsto un raccolto complessivo di 46,6 milioni di ettolitri, di poco in crescita rispetto al 2008 (con un incremento medio di circa il 2%). La stima proviene dai dati di previsione su base regionale raccolti e diffusi oggi dal Comitato Settore Vitivinicolo della Fedagri-Confcooperative.vendemmia

Il presidente di Fedagri-Confcooperative Paolo Bruni spiega: “La previsione elaborata in base a stime delle nostre Federazioni regionali, è in linea con quella realizzata da Ismea e Unione Italiana Vini su dati Istat: le nostre cifre rivedono tuttavia leggermente al ribasso le stime, poiché i dati in possesso alla data di oggi si differenziano da quelli utilizzati da Ismea risalenti ad alcune settimane fa. L’aumento produttivo – prosegue Bruni – non spinge affatto all’ottimismo le nostre aziende, in quanto sul settore grava oggi il problema del costante calo dei consumi interni e la preoccupante riduzione anche sul fronte dell’export, pari a un -9% in valore nel primo trimestre dell’anno”.

Nello specifico, i dati regionali vedono un incremento nella vendemmia in Piemonte (+5%), Lombardia (+7%), Trentino (+5%), Umbria (+7%), Campania (+5%) e Sardegna (+8%). In calo invece le previsioni produttive di Friuli Venezia Giulia (-5%), Abruzzo (-5%) e Puglia (-5%). Sostanzialmente stabile il raccolto delle regioni Veneto, Emilia-Romagna, Basilicata, Calabria, Sicilia, Toscana, Marche, Lazio e Molise.
I numeri delle cooperazione vitivinicola Fedagri-Confcooperative

Fedagri associa 423 Cooperative Vitivinicole (148.000 soci e oltre 6.000 occupati). La produzione stimata per il 2009 supera i 20 milioni di ettolitri, pari al 43% dell’intera produzione nazionale. La voce “export” incide in misura superiore al 40% sul fatturato complessivo delle cooperative vitivinicole Fedagri.

Produzione di vino e mosto in Italia

Stime 2009 (ettolitri)

Differenza 2009/2008

Piemonte

2.650.000

+5%

Valle D’Aosta

25.000

=

Lombardia

1.200.000

+7%

Trentino -Alto Adige

1.200.000

+5%

Veneto

8.250.000

=

Friuli Venezia Giulia

950.000

-5%

Liguria

70.000

=

Emilia Romagna

6.300.000

=

Toscana

2.900.000

=

Umbria

900.000

+7%

Marche

900.000

=

Lazio

1.850.000

=

Abruzzo

2.800.000

-5%

Molise

350.000

=

Campania

1.900.000

+5%

Puglia

6.650.000

-5%

Basilicata

210.000

=

Calabria

450.000

=

Sicilia

6.250.000

=

Sardegna

800.000

8%

Totale

46.605

Media + 2%

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *