OCM VINO, PER FEDAGRI LA DEROGA PER LA PRODUZIONE DI VINI FRIZZANTI E SPUMANTI DOP VA ESTESA ANCHE ALLE IGP

Roma, 31 luglio 2009 – Il nuovo Regolamento sulla etichettatura e presentazione dei vini che entrerà in vigore domani non consentirà, a partire dal 2012, ai vini frizzanti e spumanti IGP di essere frizzantati o spumantizzati al di là delle immediate vicinanze della zona geografica delimitata, contrariamente ai vini DOP per i quali è prevista una deroga. Paolo-Bruni

«Si tratta – questo il parere della Cooperazione vitivinicola di Fedagri – «di una ingiustificata ed incomprensibile esclusione che porterà all’uscita dal mercato di tutti quei vini frizzanti e spumanti a IGP del nostro Meridione che non sono prodotti in aree geografiche immediatamente vicine alle regioni in cui viene storicamente fatta la frizzantatura e la presa di spuma dei vini».

«Il nostro auspicio è che si possa intervenire al più presto a livello comunitario affinché il nuovo regolamento (Reg. CE n. 607/09 recante modalità applicative del Reg. CE n. 479/08) possa essere modificato in tal senso per estendere la deroga, oggi riconosciuta ai soli vini frizzanti e spumanti DOP, anche ai vini IGP».

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *