La confusione sessuale per difendere la vigna del Salento

di Paola Attanasio – Non è solo una cantina moderna, non è solo una coop agricola con oltre mille soci, non si tratta solo di enormi distese di terreni, che producono uva di alto pregio, non parliamo solo di bottiglie conosciute e apprezzate in tutto il mondo.

La Cantina due Palme è tanto altro ancora.

Al suo interno infatti lavora un’equipe di ricerca scientifica composta da biologi e agronomi che studiano e perfezionano tecniche agricole per migliorare la coltivazione della vite e scongiurare il rischio di infezioni letali, che potrebbero mandare in malora l’intero lavoro di una stagione.

Venerdì 25 Febbraio: congresso dedicato al tema della “Confusione Sessuale”.

Nella splendida sala congressi, da cui, attraverso una parete di cristallo, si ammira la sala bottaia, sono intervenuti insieme al presidente di Due Palme, Angelo Maci, anche Salvatore Ripa e Antonio Legittimo, presidente e direttore di CODIVABRI, l’assessore regionale all’agricoltura Dario Stefàno e Roberto De Petro direttore di telenorba.

La confusione sessuale è un metodo di difesa biologica, che consiste nell’impedire l’accoppiamento tra gli insetti e di conseguenza la nascita e lo sviluppo di nuove larve dannose alla produzione vinicola. Il metodo sfrutta una serie di composti chimici, che impediscono la riproduzione sessuale degli insetti.  Attraverso l’olfatto questi insetti regolano un gran numero di processi vitali, quali la ricerca del partner o la selezione del sito della pianta ospite. Nei campi coltivati vengono impiantati degli infusori, che rilasciano un attrattivo sessuale simile a quello delle femmine. Il maschio sommerso da questo infuso odoroso si confonde e non riuscendo a trovare la femmina, non arriva all’accoppiamento.  Un metodo tutto sommato semplice, che inizialmente non ha trovato applicazione pratica nel sud Italia, a causa dell’elevato costo dei presidi utilizzati e della scarsa praticità di applicazione. Solo di recente è stato adottato anche in Puglia, e in particolare nel Salento, grazie anche a Cantina Due Palme, che oggi, fra l’altro, inaugurerà inaugurerà a Bologna un punto vendita delle sue bottiglie. Accanto al presidente Maci, per il taglio del nastro nel capoluogo emiliano, ci saranno anche l’assessore Dario Stefàno, il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti, il professor Romano Prodi, il presidente e l’ex presidente di FedAgri, Maurizio Gardini e Paolo Bruni, e il presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro. Inoltre, confermata per aprile, la presenza di Cantine due Palme all’appuntamento veronese di Vinitaly.

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *