Crisi del vino, le cantine del sud tagliano investimenti e personale

Palermo – Tagli agli investimenti e riduzione del personale. Si difendono così dalla crisi le aziende vinicole del Sud Italia. Nel 2010, infatti, il 43 per cento delle cantine del Meridione ha deciso di contenere gli investimenti per far fronte ai minori introiti. Ma c’è anche un 15 per cento che ha optato per la riduzione del personale. A fare questa scelta sono state più del doppio rispetto all’anno precedente.
Sono alcuni dei dati che emergono dalla ricerca condotta da Cronachedigusto.it che verrà presentata nel corso del forum “Aspettando Verona: come sta il vino del Sud Italia?” che il giornale on line ha organizzato a Palermo per mercoledì 2 marzo al Castello Utveggio (sede del Cerisdi) a partire dalle 9,30. L’indagine mette in evidenza anche che alcune cantine hanno ridotto il numero delle bottiglie prodotte (il 14 per cento) e i prezzi (l’11 per cento).
Il forum, che si svolge per il secondo anno consecutivo, si svilupperà in due sessioni: quella del mattino, a partire dalle 9,30, dal tema “Dalla terra alla bottiglia”, dedicata al mondo della produzione e degli esperti di marketing; quella del pomeriggio, a partire dalle 14,30 dal tema “Dalla bottiglia alla tavola”, rivolta invece al mondo del commercio, della grande distribuzione organizzata e dei consumatori, e sarà un occasione per mettere a confronto produttori del Sud Italia.
Come l’anno scorso la formula sarà quella del forum dove non esiste un tavolo di presidenza, ma una sorta di mini anfiteatro in cui tutti avranno la possibilità di dire qualcosa e di ascoltare. Interverranno, fra gli altri, Nicola Dante Basile, giornalista e scrittore, Giancarlo Gariglio, curatore della Guida Slow Wine di Slow Food, Mauro Remondino, giornalista del Corriere della Sera, il blogger Fabio Cimmino, Diego Planeta, presidente di Assovini Sicilia, Claudio Tilotta dell’Istituto per il commercio estero, Manfredi Minutelli di Buonitalia, i vertici dell’Istituto regionale della vite del vino, Leonardo Agueci, Giancarlo Conte e Dario Cartabellotta, il direttore tecnico di Zonin, Franco Giacosa, il mondo delle banche rappresentato da Unicredit, il preside del corso di laurea in Enologia di Marsala, Giancarlo Moschetti, il presidente dell’associazione Vinarius (che raggruppa alcune tra le migliori enoteche d’Italia), Francesco Bonfio.
I partner dell’evento sono Istituto regionale della Vite e del vino, Unicredit, Pasta Rummo, Le Trazzere del Gusto. La manifestazione sarà trasmessa in streaming in diretta su www.cronachedigusto.it.
Per informazioni e adesioni scrivere a marketing@cronachedigusto.it.

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *