Vinitaly, Trento e Bolzano a confronto

Sono stati pubblicati vinitalyoggi pomeriggio i risultati del 19°  concorso enologico internazionale di Vinitaly. Leggendo la classifica mi ha colpito una cosa, i risultati del Trentino hanno bissato ampiamente quelli dell’Alto Adige. Al Trentino sono arrivate 17 Gran Menzioni, una medaglia di bronzo e una d’oro. Che coprono uno spettro variegato di vini, dai rossi, ai bianchi, alle vendemmie mature. Al Trentino, con Cavit, è stato riconosciuto anche il premio Regione. Ai viticoltori dell’Alto Adige sono state riconosciute 8 Gran Menzioni, quasi tutte (7) per vini bianchi. Metto insieme questi numeri senza cedere alla retorica campanilistica e alla tentazione di comparazioni improprie. Non è il caso: l’Alto Adige da sempre si muove diversamente dal Trentino. E la viticoltura a sud di Bolzano è ancora, anzi lo è soprattutto oggi, vittima di grandi contraddizioni produttive e organizzative e di sicuro non ha ancora concluso quel processo di modernizzazione che deve invece essere accelerato. E tuttavia, i risultati del concorso di Vinitaly, per quel che valgono – per esempio non conosciamo i nomi né i numeri di chi ha partecipato, pur senza ottenere risultati, e questo non consente di fare una valutazione complessiva sui territori –, mi hanno fatto venire in mente una considerazione piuttosto interessante che Albino Armani, poco meno di un mese fa, fece con il giornalista Paolo Ghezzi. E che qui riprendo: «Guardiamo come l’Alto Adige ha saputo cambiare, riconvertirsi, comunicare un modo di essere. Sono partiti qualche anno prima di noi, ma oggi sono convinto che i vini trentini, come piacevolezza, siano migliori degli altoatesini, perlomeno degli ultimi prodotti un po’ troppo alcolici, aromatici, estremi. La scuola trentina non è stata ancora compresa dalle guide. Ma non è detta l’ultima parola. Dobbiamo essere consapevoli dei nostri limiti, ma anche delle nostre virtù». I risultati del concorso di Vinitaly, mi pare possano confermare le considerazioni che Armani faceva a metà febbraio. E mi pare, tutto sommato, un buon auspicio.

 

CLASSIFICA

TRENTINO

Premio Speciale Regioni

TRENTINO ALTO ADIGE
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)

Medaglie

MEDAGLIA D’ORO 
TRENTINO DOC VIN SANTO “ARELE” 1999 
CAVIT S.C. – TRENTO (TN) 
PRESENTATO ALLE COMMISSIONI CON IL N.571

MEDAGLIA DI BRONZO EX-AEQUO
TRENTINO DOC MULLER THURGAU 2010
VILLA CORNIOLE – VERLA DI GIOVO (TN)
PRESENTATO ALLE COMMISSIONI CON IL N.4986

Gran Menzioni

TRENTINO DOC CHARDONNAY “BOTTEGA VINAI” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC CHARDONNAY “TERRAZZE DELLA LUNA” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC GEWURZTRAMINER “MASTRI VERNACOLI” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC MULLER THURGAU “BOTTEGA VINAI” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC PINOT GRIGIO “BOTTEGA VINAI” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC SAUVIGNON “BOTTEGA VINAI” 2010
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)
TRENTINO DOC TRAMINER AROMATICO 2010
CANTINA SOCIALE ROVERE’ DELLA LUNA SCA – ROVERE’ DELLA LUNA (TN)
TRENTINO DOC TRAMINER AROMATICO “CASATA MONFORT” 2010
CANTINE MONFORT – LAVIS (TN)

TRENTINO DOC BIANCO “TERRA DI SAN MAURO” 2009
CANTINA SOCIALE MORI COLLI ZUGNA SOC. COOP. AGR. – MORI (TN)
TRENTINO DOC CHARDONNAY “LUKIN” 2006
VILLA CORNIOLE – VERLA DI GIOVO (TN)
TRENTINO DOC ROSSO RISERVA “SAN ZENO” 2006
CANTINA ALDENO SOC. COOP. AGR. – ALDENO (TN)

VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT TEROLDEGO “GRAN MASETTO” 2006
ENDRIZZI SRL – SAN MICHELE ALL’ADIGE (TN)

TRENTINO DOC BIANCO SUPERIORE VENDEMMIA TARDIVA “RUPE RE” 2008
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)

VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT BIANCO “MANDOLAIA” 2008
LA VIS SCA – LAVIS (TN)
VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT BIANCO PASSITO “MASETTO DULCIS” 2008
ENDRIZZI SRL – SAN MICHELE ALL’ADIGE (TN)
TRENTO DOC SPUMANTE BRUT “TRIDENTUM” 2006
CESARINI SFORZA SPUMANTI SPA – GRUPPO LA VIS – TRENTO (TN)
TRENTO DOC SPUMANTE BRUT MILLESIMATO “ALTEMASI” 2006
CAVIT S.C. – TRENTO (TN)

ALTO ADIGE

Gran Menzioni

ALTO ADIGE DOC GEWURZTRAMINER 2010
KETTMEIR SPA – CALDARO (BZ)
ALTO ADIGE DOC PINOT BIANCO 2010
KETTMEIR SPA – CALDARO (BZ)
ALTO ADIGE DOC SAUVIGNON 2010
CANTINA SOCIALE SAN PAOLO CAPALBIO A RL. – SAN PAOLO (BZ)
ALTO ADIGE DOC SAUVIGNON 2010
KETTMEIR SPA – CALDARO (BZ)
ALTO ADIGE DOC TRAMINER AROMATICO “WINDEGG” 2010
JOSEF BRIGL SPA AZ. VITIVINICOLA – SAN MICHELE – APPIANO (BZ)
ALTO ADIGE DOC GEWUERZTRAMINER “PASSION” 2009
CANTINA SOC.SAN PAOLO CAPALBIO A R.L. – SAN PAOLO (BZ)
ALTO ADIGE DOC TRAMINER AROMATICO “ELYOND” 2009
PODERE PROV. CANTINA LAIMBURG – ORA – VADENA (BZ)
VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT ROSSO “COL DEL REY” 2006
PODERE PROV. CANTINA LAIMBURG – ORA – VADENA (BZ)

LEGGI QUI LA CLASSIFICA COMPLESSIVA DEL 19° CONCORSO ENOLOGICO DI VINITALY

 

 

CONDIVIDI CON

Un commento

  1. Luisa

    Concordo con il tuo ragionamento cosimo, la viticoltura trentina non sta tanto bene, ma non è morta: e forse sul medio periodo, dopo una lunga ristrutturazione, sara' in grado di dimostrare il suo valore. Ed è vero quello che dice armani a proposito degli eccessi degli altoatesini e dei loro vini estremi e troppo alcolici. Alla lunga stancano. Bravi.Luisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *