Merano Wine Festival: dalla libertà di stampa alla marchetta

liberta-di-stampaSi apre questa mattina Merano Wine Festival. Come tanti altri giornalisti e wine blogger, quest’anno ho deciso di non metterci piede. Gli eccentrici criteri che la regia dell’evento si è inventata per selezionare l’ingresso di chi si occupa di comunicazione, assomigliano molto da vicino ad un guinzaglio corto messo al collo di chi scrive. Raccontano di come si stia evolvendo, in questi anni di crisi, il rapporto fra mondo del vino e giornalismo. Dove il primo è sempre più tentato, e ormai lo fa apertamente, di chiedere al secondo, non un esercizio critico leale ma semplicemente quella che in gergo si chiama marchetta. O marchettona. A questo proposito, e così capirete meglio le ragioni che quest’anno hanno tenuto lontano da Merano tanti giornalisti, vi consiglio la lettura del post di Stefano Tesi, e dei relativi commenti, “Merano Wine: libertà di stampa? Pagare il biglietto!", pubblicato sul blog Alta Fedeltà.

CONDIVIDI CON

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *