Trentini: pericolosi bevitori e inguaribili evasori

Due notizie, alcol e dintorni, che mi hanno colpito negli ultimi due giorni, leggendo la stampa locale. Dunque, ieri binge-drinkingci hanno informati che per le statistiche nazionali, noi trentini, siamo gente a rischio, pericolosissimi sovversivi, dediti a turpi pratiche alcoliche: il 38% di noi viene tranquillamente categorizzato sotto la voce binge dinking. Bevitore fuori pasto, bevitore smodato, insomma ubriacone. O giù di lì.  Sappiatelo: un trentino su quattro che incontrate per strada è un potenziale eversore dell’ordine costituito (il Supremo Ordine Salutista Planetario). L’altra notizia, quasi comica, quella della scoperta, ieri, di una distilleria clandestina di grappa, fra Ala e Avio, da parte della guardia di finanza. Ohibò, che notiziona. A parte il fatto che a me la grappa non piace per niente, mi chiedo dove stia la notizia: nella scoperta della distilleria o nel fatto che ancora, nel 2011, ci si ostini a reprimere comportamenti radicati, oggi meno di ieri ma comunque ancora molto diffusi in Trentino, che raccontano, al pari di una ricerca sociologica, delle nostre radici contadine. Ripeto, quale è la notizia? A voi la risposta.

I due articoli su L’Adige On Line:

Alcol, il 38% trentini bevitori a rischio

Vallagarina, socperta distilleria clandestina

CONDIVIDI CON

7 Commenti

  1. Cosimo Piovasco di R

    Brevemente: possiamo tornare a parlare di vino e di politiche del vino in Trentino? Non ho alcuna intenzione di applicare moderazioni forzose ai commenti, anche quando sono contumeliosi nei miei confronti. Tuttavia, mi sembra che ormai da giorni quasi tutti i commentatori si stiano baloccando su questioni tutto sommato marginali (l'identità di Cosimo, lo stato di sobrietà di Cosimo, la verginità dell'assessore all'agricoltura, l'immagine del Trentino e facezie analoghe). Io credo sarebbe utile, tutti insieme, darsi una regolata. E tornare ad affrontare questioni più interessanti. Naturalmente è solo un consiglio, un suggerimento. Che do per primo a me stesso. Grazie e buon fine settimana a tutti!

    CPR

    1. Bukowski

      Interessante commento e provocazione questa di Probo: dunque ricapitolando, mauro lunelli sembra ora il piu ben posizionato, Peratoner ormai è fuori, e fin qui va bene. Però, però pare che si stia facendo avanti una candidatura dal mondo dei piccoli e piccolissimi. Potrebbe essere una donna (lucia letrari) o forse no, ma mi pare di aver capito che qualcosa si sta muovendo: la differenza la farà l'assessore, questa per lui sarà la volta di dimostrare da che parte stare. Se stesse solo a guardare, neutro, sarebbe già tanto!

  2. Vignaiolo in aspetta

    E'arrivato il momento di dire una cosa che ritengo importante:Cosimo e ' una persona che da ubriaco……risulta essere una mente molto raffinata … Ve lo garantisco….

    1. Bukowski

      da ubriaco. E da sobrio? no perchè se cosimo è raffinato solo da ubriaco, non mi sembra una gran cosa! (mi pare di capire che tu lo conosca di persona, dai dai su raccontaci qualcosa di questo fantomatico cosimo che da un mese sta mettendo in subbuglio il vino,e non solo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *