Il saggio naufragio – 1

senzaparoleErano in  molti stasera nell’Aula Magna dell’Istituto Agrario di San Michele, accorsi per conoscere le linee d’indirizzo delle due famose Commissioni incaricate dalla Provincia di Trento per dare nuovo slancio al sistema vitivinicolo. Mancavano in pochi, stavolta, perché, dopo più di due anni di studi, piani, analisi, dossier, cabine di regia, consulte, 4 saggi e 2 commissioni, tutti si aspettavano che dovesse accadere qualcosa di epocale.
Invece è andato in scena un uno spettacolo d’avanspettacolo d’idee raffazzonate, raramente sentite. La cronaca e i dettagli ve li racconteerò domani. Intanto lascio la parola a mio nonno quando in situazioni analoghe diceva: “No sem né fodradi, né embastidi”. (Traduzione per i puri: non siamo né foderati, né imbastiti; dicesi di situazione che non regge, come di un abito tutto ancora da impostare).

CONDIVIDI CON

6 Commenti

  1. Claudio Claudio

    Almeno qualcosa comincia a delinearsi: al volante della gioiosa macchina da guerra dei vini trentini, dopo il passo indietro del Mella, ora siedono il noto prof. Scienza e l’esimio avv. Fronza. Essendo questo per loro un secondo lavoro… speriamo bene!

  2. il grillo parlante

    …. era scontato! Abbiamo un assessore pagato per fare il suo lavoro che demanda un po’ qua un po’ la quello che dovrebbe impegnarsi a eseguire lui.
    Io resto dell’idea che la questione va affrontata in modo manageriale, con persone che hanno già dimostrato le loro capacità, con obiettivi, tempi e remunerazioni commisurate ai risultati.
    Non dirigenti “a pensione”, ma a progetto!

  3. canarino Titty

    ho partecipato come detto…. e ho avuto anch’io una sensazione ariosa a momenti soporifera….peraltro i relatori hanno più volte rimarcato che il piano è in condizione liquida.posto in esame a tutti gli attori aperto al dibattito e modifiche. Poche o nulle polemiche ‘grande auspicio alla coesione mantenendo delle filiere distinte …delle cordate degli attori però con un unico obbiettivo.Differenziando l’offerta com’è giusto che sia.Con tutela dei soggetti che così forti nn sono….aggiungerò qualche altra mia impressione .Anche io desidero leggerlo…..Momento comunque sia positivo

  4. Pingback: Il saggio naufragio | SegnalaFeed.It

  5. Pingback: Il saggio naufragio | trentinowine | Scoop.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *