Opera Brut 2007

Come sempre un’impressione al volo. Oggi ad Affi, presso Enoteca WineBar Centro Commerciale. Una coppa, non proprio una coppa ma un bel bicchiere largo, di Opera Brut 2007. In compagnia del mio amico Giuseppe, che spesso mi accompagna in queste scorribande. Ho già scritto da qualche parte che questa bottiglia ha meritato la mia personale medaglia d’oro di Vinitaly 2012 fra i Trento (in verità insieme al Pas Dosè Riserva di Letrari, di cui racconterò in un apposito post). Bene, anche oggi ho avuta la medesima impressione avuta un mese fa a Verona. Sempre un 2007. Struttura complessa fin dal naso: il Blanc de Blancs di montagna si fa riconoscere subito con i suoi sentori maturi di mela e di pesca bella matura che si amalgamano bene con la pasticceria cremosa. Scusate mi ero dimenticato il perlage, questa volta davvero fine e persistente. Dico davvero, non per finta, come spesso capita di dire. E in bocca risplende con una asciutta acidità che colpisce, che liscia la bocca, lasciandola fruttata ma senza ruffianeria, anzi persistendo sulla pulizia minerale della sensazione. Complessivamente mi pare un bell’esempio di TRENTO con il rigore della montagna e l’eleganza dello Chardonnay. Non do punteggi, perché i numeri mi inibiscono. Dico solo che mi sono sembrati cinque euro ben spesi!

PS: se devo fare una nota, negativa, al locale e ai cinque euro, questa riguarda il servizio di accompagnamento al bicchiere: patatine. Ecco mi sono sembrate untuosamente fuori luogo.

Opera Vitivinicola in Valdicembra

Via Tre Novembre, 8

38030, Verla di Giovo

http://www.operavaldicembra.it/

CONDIVIDI CON

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *