Cronache Enoiche

Un Cordiale Saluto e un a Presto. Firmato Lorenzo Dellai

50252_329563956258_5551329_n

50252_329563956258_5551329_n“Un cordiale saluto a Voi , rispondo solo per assicurarVi di aver ricevuto la Vostra lettera aperta alla quale fornirò una risposta più completa nei prossimi giorni.
A presto dunque
Lorenzo Dellai”

 

Questo è il breve testo della email che Trentino Wine Blog ha ricevuto oggi pomeriggio dal presidente Dellai. Breve ma significativo. Mi pare che questa sia davvero e finalmente una buona notizia, per il blog e per il mondo del vino trentino. Lo scorso venerdì (era il venerdì di Pasqua), avevamo pubblicato una lettera aperta, chiedendo al presidente di prendere finalmente posizione sui temi delle politiche vitivinicole. E ci eravamo permessi di indicare alcune tracce per un ragionamento comune e condiviso fra i tanti protagonisti di un settore che reclama una guida (autorevole) che oggi ancora non c’è.  A distanza di qualche giorno, Lorenzo Dellai ci fa sapere di aver letto la nostra lettera, ma soprattutto si impegna apertamente a fornire “una risposta più completa nei prossimi giorni”. Ripeto: mi sembra una bella notizia. E soprattutto il segno di una responsabilità politica che, di fronte ad una situazione densa di preoccupazioni e di allarmi, altri hanno mostrato di non avere. Grazie Lorenzo. Ora restiamo in attesa della tua risposta di merito, che, non lo nascondiamo, ci piacerebbe poter pubblicare su Trentino Wine Blog. Confidando, e non abbiamo motivo di pensare diversamente, che il tuo a presto sia davvero presto. Anzi, prestissimo.

Cordiali Saluti

Trentino Wine Blog

Informazioni sull'autore

Cosimo Piovasco di Rondò

Cosimo Piovasco di Rondò

Di famiglia nobile e conservatrice, il giovane Cosimo è costretto a seguire rigide regole di etichetta, che spesso non riesce a comprendere e a sopportare; è quindi spesso in lotta con il padre, severo e legato alle tradizioni, che lo vorrebbe vedere obbediente e rispettoso delle regole. Cosimo però è un ragazzo ribelle, e pur di non accettare passivamente una situazione che non gli piace, si rifugia sugli alberi, sperando così di sfuggire al padre e alle sue angherie. Cosimo giura in risposta alle minacce del padre che non toccherà più terra finché vivrà; sarà di parola, perché quando sentirà vicina la morte passerà una mongolfiera a cui si attaccherà, e sparirà quando la mongolfiera avrà appena attraversato l’oceano. Cosimo vede le vicende del suo tempo da una prospettiva inusuale, in modo distaccato, perché segue la vita quotidiana della gente in disparte, rendendosi in questo modo conto che l’unico modo per essere veramente vicino agli altri è distanziarsene.

5 Commenti

Scrivi un commento