Comunicati Stampa

Brigate Mario Colonna Gardesana–Comunicato nr. 1

Bardolino, Il giardino delle Esperidi

Bardolino, Il giardino delle EsperidiDopo aver elaborato l’informativa fornita dal compagno Angelo, si comunica ai compagni brigatisti  che a partire dal prossimo mese di giugno, le riunioni del Comitato Centrale della Brigata Mario – Colonna gardesana si svolgeranno presso il ristorante enoteca  Il Giardino delle Esperidi (via G. Mameli, 1 – Bardolino Vr) dove la mitica compagna (ad honorem) Susy provvederà a servire ai tavoli esclusivamente Bombino Bianco Brut Riserva Nobile – d’Arapri. Questa scelta si è resa necessaria a causa del protrarsi sine die dello sciopero dal TRENTODOC. Seguiranno, in forma privata, ai compagni veneti altre e più dettagliate comunicazioni.

Hasta la victoria (del Metodo Classico) siempre!

Informazioni sull'autore

Cosimo Piovasco di Rondò

Cosimo Piovasco di Rondò

Di famiglia nobile e conservatrice, il giovane Cosimo è costretto a seguire rigide regole di etichetta, che spesso non riesce a comprendere e a sopportare; è quindi spesso in lotta con il padre, severo e legato alle tradizioni, che lo vorrebbe vedere obbediente e rispettoso delle regole. Cosimo però è un ragazzo ribelle, e pur di non accettare passivamente una situazione che non gli piace, si rifugia sugli alberi, sperando così di sfuggire al padre e alle sue angherie. Cosimo giura in risposta alle minacce del padre che non toccherà più terra finché vivrà; sarà di parola, perché quando sentirà vicina la morte passerà una mongolfiera a cui si attaccherà, e sparirà quando la mongolfiera avrà appena attraversato l’oceano. Cosimo vede le vicende del suo tempo da una prospettiva inusuale, in modo distaccato, perché segue la vita quotidiana della gente in disparte, rendendosi in questo modo conto che l’unico modo per essere veramente vicino agli altri è distanziarsene.

3 Comments on Brigate Mario Colonna Gardesana–Comunicato nr. 1

Cosimo Piovasco di Rondò said : author Report 4 years ago

Vabbè dai, spero ben si capisca che si tratta di un uso parossistico del linguaggio e che si tratta di una mera finzione "letteraria"... comunque se qualcuno si fosse sentito urtato... chiedo scusa...

Tex Willer said : Guest Report 4 years ago

Non trovo bello questo ricorrere a termini usati un tempo dalle Brigate Rosse e che sono costati la vita a troppe persone.

said : Guest Report 4 years ago

non trovo in bolla questo redigere di frange.... Mario ,che sotto sotto nn ci tengono poi tanto a migliorare il livello qualitative delle ""UVE"" dei cugini coop.NO frega nulla.Preferisco PAPERINIK cosi popolare e comunista uno ZORRO eroe di tutti...... VAI PAOLINO PAPERINO.....sei anche ingenuo a volte e umano.VAI AVANTI ;-)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked