Geisha Gourmet non è una Cosima

Geisha 0Una breve nota di servizio per segnalare ai nostri due lettori il post pubblicato ieri sera da Francesca Negri sul suo blog. Con il quale, la nota giornalista trentina smentisce le voci sempre più ricorrenti (e maliziose), che la vorrebbero fra gli autori di Trentino Wine Blog. Confermiamo, con lei, che queste voci sono destituite di ogni fondamento: Geisha Gourmet non è una Cosima. E Cosima non è una Geisha Gourmet.

A Cesare quel che è di Cesare: Francesca Negri (aka GeishaGourmet) NON SCRIVE su Trentino Wine Blog

CONDIVIDI CON

13 Commenti

  1. La Cosima da Milano

    @Po: Se in questo momento fossimo più chiari, finiremmo per servire a qualcuno su un piatto d’argento quegli “estremi” che quel qualcuno sta cercando da settimane. Estremi, appunto. Che noi si sia degli estremisti, mi pare non ci sia alcun dubbio. Si è capito. In quanto agli estremi, mi pare invece che si sia sempre cercato di starsene lontani. Ma questa è la nostra opinione. Qualcuno infatti, da qualche settimana sta intensamente cercando i contorni di estremità che avremmo impunemente varcato. Crediamo che che questo sia un peccato: perché questo blog a suo tempo era nato non per irridere o per demolire, ma per aprire un confronto di idee e di argomenti. E questo abbiamo fatto. Questo confronto, tuttavia, non si è aperto, se non in minima parte. Ripeto mi pare un peccato. Comunque caro Po, appena avremo altre notizie, circa gli estremi, non mancheremo di condividerle.
    @Franco Ziliani: grazie del tuo appoggio, caro Franco. Che sappiamo essere disinteressato e sincero e dettato da una comune tensione ideale.
    @Angelo Peretti: E’bello sapere, caro Angelo, di aver insegnato qualcosa a te. Noi, poveri Cosimi, che siamo cresciuti imparando da te. E cercando di emulare te. Insomma, davvero grazie

  2. Chiudere Trentino Wine Blog? Giammai! Credo di aver imparato molto dalla lettura di queste pagine. Ovvio, rielaborandone i contenuti secondo le mie esperienze e le mie sensibilità, che tendono alla moderazione. Non tutto condivido e ho condiviso di quanto scritto dalla banda dei Cosimi, ma un blog non serve a condividere, serve a far riflettere, magari anche con un linguaggio un po’ sopra le righe. Non a caso io non gestisco propriamente un blog, bensì una testata on line che ha la forma (ma non la sostanza) del blog. Credo invece che questo blog, se interpretato per quel che è – un blog, accidenti! – porti, potenzialmente, grande valore aggiunto al territorio trentino. Lo so che rischio di fare un torto a Trentino Wine Blog, ma da quando esiste penso abbia portato ad una qualche riscoperta della trentinità vinicola: non sarò un buon punto di riferimento, ma molti post mi hanno incuriosito a tal punto da spingermi a fare qualche capatina di più nel Trentino per assaggiare, bere, provare. Comprare, anche, vino trentino. Talvolta scriverne. Piccole cose, magari, ma molto probabilmente io non mi sarei incuriosito in questo modo per il Trentino enoico se la curiosità non mi fosse stata solleticata da questo blog. Ma forse questo è un torto, chissà…

  3. Maniaco

    In un senso peccato vista la foto (qui sopra) e la nomea (spesso sbagliata) delle Geishe, in un altro senso meglio.
    Essendo una Geisha è molto più allineata al potere dei Cosimi !

  4. Giù le mani da Trentino wine blog! Capisco che quello che scrivi – e che nessun altro blog che si occupa di vino scrive, in quel modo, in Trentino – dia fastidio e che qualcuno pensi di chiuderti la bocca. Ma quei qualcuno perché non pensano a lavorare meglio di modo che le tue legittime e sacrosante critiche diventino complimenti?

      1. Anonimo

        E’ poco nitida e non ho gli occhiali… sembra una palmetta… si le bottiglie si intravedono… propongo venga iserita la foto di Cosimo… senza vegetazione di sorta….

  5. Cosimo Piovasco di Rondò

    Oddio, è chiaro che questa non è la notizia dell’anno. Ma siccome, pare la nostra amica giornalista/blogger abbia sentito il bisogno (giusto ora che su questo blog si stanno puntando attenzioni velenose che potrebbero portarne alla chiusura definitiva) di dissociarsi dalle nostre battaglie, la notiziola, che vale per quel che vale, era giusto darla. In maniera che tutti, o quasi, possano dormire sonni più tranquilli.

    1. Anonimo

      Vista la tendenza a parlar chiaro che voi CpR avete, potreste spiegare meglio cosa significa che “si stanno puntando attenzioni velenose che potrebbero portarne alla chiusura definitiva”?
      E’ una cosa gravissima, ma perchè mai?
      ciao, Po

  6. Credo di essere in condizione di dire che ciò è un bene ma è anche un male.
    Un bene perchè il taglio glamour della Geisha è piuttosto lontano dagli stilemi di questo urtante vascello, e potrebbe stonare come l’ingresso di una signora per bene in una bettola (la famosa Osteria da Cosimo). Ma è anche un male perchè ogni tanto anche in questo angolo spigoloso non si disprezzerebbe lo stile patinato della signora Neri.
    Ma chi vuole ha ha disposizione la lettura diretta di quel blog.
    Saluto, PO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *