Grazie Roma

Gli aperitivi romani non si fanno con il TRENTODOC. Eppure nella capitale qualche soldo pubblico per promuovere il marchio commerciale, in passato è stato speso. La locandina che pubblichiamo qui in basso, e che invita ad un aperitivo con Altemasi Cavit, per il tardo pomeriggio di venerdì, arriva da Villa Adriana, nei pressi di Tivoli. Interessante la formula promozionale: la prima coppa la offrono loro (siamo al bar-enoteca Belli). Impariamo.

Dalla brochure, tuttavia, è sparita la parola TRENTODOC. Il locale, che promuove il metodo classico trentino, infatti si è affidato più saggiamente alla dizione TRENTO (D.O.C.). Per ironia della sorte l’aperitivo romano si farà con una delle etichette del presidente dell’Istituto di Tutela, monsieur Zanonì, che, come sappiamo, è anche direttore di Cavit. E poi dicono che da Roma non c’è più  niente da imparare. A quelli che pensano così, noi in coro rispondiamo: Grazie Roma!

(E grazie anche alla lettrice Pina Vulpiani, che da Villa Adriana ci ha inviata questa immagine didascalica)

altemasi

———————————

CONDIVIDI CON

2 Commenti

  1. il Conte il Conte

    Il primo bicchiere probabilmente lo offre Cavit ! E’ una operazione di vendita estiva con marketing ruspante, per fortuna con il Millesimato che, a Roma, non si sa cos’è.
    Ma essendo anche un po’ romano, mi aggiungo anch’io: ” Roma, non fa’ la stupida stasera, damme ‘na mano a faije dì de sì….”
    E se è millesimato trentino, penso che Rosetta non resisterà !
    Grazie enoteca Belli che ci ricordi il grande Gioacchino e tutte le ciumachelle da Villa Adriana fino a Trestevere…..

  2. Pingback: Trentino Wine Blog » Grazie Roma | trentinowine | Scoop.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *