La grandine, il vino e la politica

Nella sequenza di foto che seguono, due immagini di altrettanti uomini politici trentini, di destra e di sinistra, di centro e di chissà cosa, corsi al capezzale dei vigneti lagarini violentemente percossi della grandine, che martedì mattina si è abbattutta sulla Bassa Lagarina (Masi di Avio).

La prima ritrae l’espressione affranta e luttuosa dell’assessore all’Agricoltura e al Turismo della Provincia di Trento, Tiziano Mellarini (UpT).

La seconda immortala lo sguardo perdutamente ampelografico di un consigliere provinciale di opposizione, il leghista Claudio Civettini.

Le due fotografie sono state inviate ai giornali in questi giorni dai rispettivi Uffici Stampa insieme all’immacabile comunicato di cordoglio.

A questo punto, come diceva quello, la domanda sorge così spontanea; così spontanea che ve la potete immaginare da soli. O no…?

grandine e politica

……..

grandine uva politica 2

CONDIVIDI CON

16 Commenti

  1. rusticus rusticus

    Caro Morgan, sei l’unico in Trentino che sa cosa sia il “crisis management” e ne dai ampia documentazione. Professionalmente ho curato per la Union Carbide Italia la strage di Bhopal e le mele al Temik…. Francamente non vedo molta differenza, da noi ! Tutti piangono sulle proprie inettitudini cercando solo alla fine protezione e giustificazioni : penso sia davvero impossibile per qualsiasi serio professionista rimettere il latte versato nel “cellet”. Ad maiora !

  2. Lanfranco fu Anonimo

    ahahah! credo che tutti si siano domandati se fa piu’ danni il Mella o la grandine .. io ho riso mezzora, vedendo la foto sul giornale. Diobono con tutti i giornalisti che hanno in Pat, uno che sappia dare un consiglio sensato! capisco Civettini che viene dal Burundi politico, ma i genialoidi dell’Ufficio stampa Pat dovrebbero capirle due cose in croce. Forse e’ addirittura peggio di quando Olivi hs benedetto la Whirlpool col vescovo, e il giorno stesso l’azienda ha annunciato il taglio del personale! 🙂

  3. Mellarini ha sbagliato cinghia.. un’aquilotto “armaniano” non ci stava male..

    Non oso pensare al look dell’assessore Panizza..
    qualora avesse dovuto manifestare cordoglio alle viti..

    Civettini sbaglia Jacket..
    un’antischegge mimetico era meglio al posto del blu RAF che fa tanto ” battaglia d’Inghilterra”..

    … imperdonabile, poi, la camicia bianca “dorotea”…!!!

  4. il Conte il Conte

    Stupendo esempio di cordoglio provinciale, in maniche di camicia con iniziali ricamate. Manca la foto – che ho intravisto – di Guerrieri Gonzaga, molto più preoccupato per la sua terra e vigne. Ma anche per la prossima grandinata che per lui certo non sarà di contributi !!

  5. Pingback: Trentino Wine Blog » La grandine, il vino e la politica | trentinowine | Scoop.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *