Parola d’ordine: disertare SKYWINE

ribelli 

Siccome in questi giorni, soprattutto in rete, sta circolando l’orrida insinuazione secondo la quale la manifestazione SKYWINE 2012 (qui il sito ufficiale dell’iniziativa), sarebbe una sorta di prolungamento istituzionale e mercanteggiato di questo blog di provincia, ieri sera il C.C.C. (Comitato Centratle dei Cosimi) si è riunito in via straordinaria (di  solito infatti ci ubriachiamo il lunedì) per prendere una posizione chiara e definitiva su questa manifestazione.

Prima di pubblicare il breve comunicato stampa approvato all’unanimità dal C.C.C. alcuni chiarimenti. Gli organizzatori (Associazione Culturale Versus) della manifestazione che si terrà ad Ala il prossimo fine settimana, a suo   tempo ci chiesero due cose: una collaborazione tecnica e la disponibilità a partecipare ad un confrontoseminario dedicato alla comunicazione del vino –  che si terrà la prossima domenica pomeriggio. Ad entrambe queste richieste rispondemmo positivamente. Questo abbiamo sempre fatto, pur mantenendo le dovute distanze dall’impostazione delle iniziative che di volta in volta ci veniva richiesto di promozionare,  con chi in passato ci ha chiesto di dare visibilità a manifestazioni vinicole (vignaioli o cantine sociali che fossero: sfogliare l’archivio di Trentino Wine per averne la prova). E questo abbiamo sempre fatto con chi in passato ci ha invitati, in qualità di esperti e comunicatori,  a qualsiasi evento: affidando la nostra delega di rappresentanza ad un Brand Ambassador.

Anche con gli organizzatori di Skywine abbiamo tenuto la medesima linea. Abbiamo aderito alla loro richiesta di pubblicazione dei comunicati stampa che di volta in volta ci avessero inviati e abbiamo messo loro a disposizione, seppure  parzialmente, il nostro posizionamento sui social media. In quanto alla nostra partecipazione agli workshop di domenica 14 ottobre, anche questa volta ci siamo affidati al volto e alla competenza di un Brand Ambassador, che abbiamo provveduto a segnalare agli organizzatori di SKYWINE. Si tratta di un amico e commentatore top di questo blog: Gianni Morgan Usai, che siamo sicuri riuscirà a rappresentare fedelmente la nostra posizione e la nostra esperienza.

A questo punto ecco il comunicato stampa votato ieri sera (quando non eravamo ancora ubriachi) all’unanimita dal C.C.C. di Trentino Wine Blog:

L’impostazione ideologica che sottende la manifestazione SKYWINE 2012, che consideriamo radicalmente sbagliata e apertamente ipotecata da una matrice collaborazionistica, è quanto di più lontano si possa immaginare dalla linea ufficale di Trentino Wine Blog. La manifestazione di Ala interpreta pedissequamente una visione unitaristica, istituzionalistica ed ecumenistica, che consideriamo dannosa in primo luogo per il mondo del vino e per l’economia trentina. Oggi, e di questo siamo covinti, non è più, e non è ancora, il tempo dell’unità, nè il tempo delle convergenze. L’invocazione ecumenica reiterata fino alla sfinimento da Sua Maestà il Gran Visir Tiziano Mellarini, alludono ad un  concetto ingannevole ed equivoco, perché culturalmente funzionale e organico a feudali poteri oligopolistici e multinazionalistici. Oggi, e sino a quando il cruento industrialismo vitivinicolo trentino continuerà ad esercitare violentemente una leadership egemonica sull’economia agricola e sulla politica trentina, compito nostro è quello di essere partigiani e faziosi. E di invocare la disunità, la divisione e l’antogonismo come valori di riferimento imprenscindibili. Come strumentazione critica irrinunciabile per una rifondazione civile dell’economia, della politica e della società trentina.  Insomma convidiamo in pieno la strategia balteriana del disimpegno e dell’autonomia rispetto alle istituzioni. Ci piace, infatti, la scelta del presidente roveretano dei Vignaioli di non partecipare con la sua azienda alla manifestazione di Ala, che, ribadiamo, consideriamo funzionale ai tatticismi del potere oligopolistico e politico trentino. Per questo, diciamo: SKYWINE 2012 non ci piace. E non ci piace perché siamo partigiani e odiamo chi non parteggia! E perché siamo i ribelli della montagna. Quella stessa montagna che ci piacerebbe fosse anche patria del TRENTO DOC. E che oggi, invece, non è”.

Per il C.C.C.

Cosimo Piovasco di Rondò Senior

———————-

CONDIVIDI CON

63 Commenti

  1. Claudio Claudio

    @GMU. Caro Gianni, mi è molto piaciuta la tua entrata in scena domenica scorsa sul palcoscenico di Skywine e la tua originale apparizione e relazione. E’ il sogno di molti, fin da ragazzi, di vedere di persona un loro eroe mascherato, che so, Zorro, Batman, (Er Batman per alcuni più grandicelli) ecc. ma nella realtà purtroppo non succede mai. I fuorilegge moderni, quelli ad esempio che entrano nelle banche o in qualche istituzione non si mettono più il passamontagna. Nella realtà non incontri mai i tuoi eroi, quei personaggi circondati da quell’aura di coraggio, mistero e sprezzo del pericolo che li fà così tanto amare dal pubblico e che purtroppo rimangono relegati solo all’immaginario collettivo. Beh domenica ci hai fatto vivere uno di questi momenti indimenticabili: vedere un eroe vero in carne e ossa e col passamontagna! E come tutti gli eroi che si rispettino sei piombato in una sala gremita, armato di PowerPoint a menare puntuti affondi a cervelli talvolta induriti da una visione tolemaica della comunicazione. Hai preso tutti di sorpresa, incluse le guardie dello Sheriffo di Nottingham che non hanno fatto in tempo ad intervenire. Io sono riuscito a scattare solo qualche foto, purtroppo risultate sfuocate, che mi hanno ricordato quelle di un altro eroe: il Mostro di Loch Ness…

    Mi complimento anche perché, al contrario di qualche politico e affini, ti sei mantenuto fedele al tema ed allo stesso tempo lo hai svolto con molta originalità. Capisco anche che se qualcuno si aspettava da te un comunicato in stile IRA o ETA possa essere rimasto un tantino deluso.

    1. Caro Claudio, grazie per la considerazione.. Queste “mattate” o “Carnevalate” come direbbero altri.. servono come tonico per lo spirito ( non cartesiano ) e la Passione.. ( forse pasoliniana..)

      Non si può essere tutto per tutti..!

      Ricordare che S.Agostino in gioventu’ organizzava privèe.. è stato per alcuni una lesa Maestà.. per me sono stati 3 giorni di buone cose.. splendide persone, ottimi vini..

      Spero proprio di fermarmi al passamontagna come pura idea..

      Un certo Bertolt.. diceva : sciagurato quel paese che ha bisogno di Eroi…!

  2. Mia risposta al blog osservatoriodelvino.wordpress.com

    Gianni Morgan Usai
    Il tuo commento è in attesa di moderazione
    17 ottobre 2012 alle 15:57

    Ciao Giorgio, in effetti ero un pò impedito dal passamontagna.. però all’inizio ho citato Trentino Wine Blog, il microfono era al minimo.. la situazione era volutamente “movimentista”..

    Il tempo non era molto.. sono riuscito ad arrivare alla voce ” Guide” ma non alla fine del mio speech che invece comprendeva, come integrazione della Comunicazione, una sintesi di letteratura italiana contemporanea per chiudere l’intervento..
    ( a gentile richiesta, per quel che vale posso mandare la lista degli autori da me scelti per fare buona Comunicazione..)

    La mia Weltanschauung riflette le esperienze da pubblicitario accanto ad Emanuele Pirella, i miei dialoghi con altri creativi del made-in-Italy.. il mio passato nella Moda e nel Design..
    La mia adesione all’ìlluminismo ( la ” i ” minuscola è solo per esigenze di grafica immediata..) mi imponeva di segnalare i guasti di una totale sovrapposizione fra filosofia, religione e comunicazione..cioè il rimando al parallelismo fra santi e stregoni.. ecco perchè S.Agostino..

    Gli altri accostamenti erano una mia precisa scelta..

    Quanti Ed Murrow abbiamo nel mondo del Vino..?

    Quanti Veronelli vedi all’orizzonte..?

    Una benzinaia “bbonazza” può fare la guida per Mario Pojer..?

    Un bbonazzo nudo può essere il commercialista che redige le guide per Lucia Letrari??

    La pr vinicola con scollatura.. quanti guasti combina fra i pr professionali..???

    A parte Murrow e Veronelli gli altri esempi sono volutamente degli archetipi kitsch.. anzi camp..!

    Sono contento che taluni commentatori abbiano gridato alla lesa maestà nel sentire accostare Agostino ai bordelli..( ma era la sua professione iniziale..! )
    Come ho già avuto modo di scrivere, riferito ad altri su Trentino Wine Blog – possiamo rileggere la Storia ma NON riscriverla..!

    Sempre cari saluti.
    Gianni Morgan Usai

  3. Finito! Grazie a Tiziano Bianchi, a Giuseppe, grazie a tutti, a chi ha messo le idee chi il lavoro, a chi ha sognato e desiderato a chi ha bevuto a chi ha ascoltato, grazie a Mino per la musica a quinto per la passione! Ai relatori alle cantine al popolo web che ha intasato la rete! Grazie ad Ala e ai suoi palazzi! Un sogno, quando sognato intensamente, si avvera!

    1. Tex Willer

      Infatti io tramite la rete non ho potuto vedere che spezzoni di pochi secondi l’uno. Niente insomma.
      Speriamo che sia possibile vedere o ascoltare tutto in differita

  4. Claudio Claudio

    Caro Gianni, penso che il tuo Ernest, uomo da sigaro, whisky, rum, mojito, daiquiri ecc. ecc. sarebbe stato più interessato al Gran Partito della Grappa che a quello del vino…

  5. Cari Cosimi, ho preso in prestito la foto ” Lunga vita ai ribelli “.. in quanto l’indagato Penati Filippo aveva anch’Esso…nella sua pagina Facebook un grappolo d’uva come la mia pagina e non volevo essere accomunato ad Esso..

    Vi esorto a considerare demiurgica la creazione del Grande Partito del Vino Trentino..!

  6. Visto che qui tutti citano tutti, e linkano e spiegano e contestano e precisano e delimitano, mi concedo anch’io, (equidistante, equilibrato) una bella citazione (da Nanni Moretti, Ecce Bombo del 1978)


    No veramente non… non mi va. Ho anche un mezzo appuntamento al bar con gli altri. Senti, ma che tipo di festa è? Non è che alle dieci state tutti a ballare i girotondi ed io sto buttato in un angolo… no. Ah no, se si balla non vengo. No, allora non vengo. Che dici vengo? Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così, vicino a una finestra, di profilo, in controluce. Voi mi fate “Michele vieni di là con noi, dai” ed io “andate, andate, vi raggiungo dopo”. Vengo, ci vediamo là. No, non mi va, non vengo. ”

    Comunque io vado. Voi fate un po’ quello che volete.
    Saluto, PO

  7. Margot Margot

    Il comitato abruzzese dissente da quanto espresso nel comunicato dai cosimi e partecipera’ a skywine, seppur via streaming….in qualche modo ci saremo. La rivoluzione la lasciamo ai ribelli…:) pero’ cosimo senior qualche volta dovresti rilassarti un attimo eh!

  8. Gaioplinio

    A me invece questo passaggio del comunicato di TrentinoWine convince assai …

    “Ci piace, infatti, la scelta del presidente roveretano dei Vignaioli di non partecipare con la sua azienda alla manifestazione di Ala, che, ribadiamo, consideriamo funzionale ai tatticismi del potere oligopolistico e politico trentino. ”

    E’ proprio questo aspetto che secondo me frena la crescita qualitativa media dei vini della provincia di Trento. E’ impossibile pensare di dare ancora carta bianca (e finanziamenti) ai mega Consorzi senza curare il lavoro e gli sforzi dei piccoli produttori, che non pensano solo al Pinot Grigio.

      1. Claudio Claudio

        Allora caro Gianni, siamo tutti d’accordo che noi, partecipando, siamo: “…funzionali ai tatticismi del potere oligopolistico e politico trentino…”. Dovremmo quindi mettercela davvero tutta per non deludere le aspettative che discendono da tale ruolo.

        1. Tex Willer

          No non sono disfattista, mi piace e consiglio a tutti di leggere l’ultimo articolo di Primo Oratore dove racconta di essere stato in una cantina sociale e di aver trovato un ottimo vino ed allora mi chiedo: perché dobbiamo farci male noi stessi denigrando i nostri vini mentre come testimoniato da P O abbiamo specialitá che hanno solo bisogno di essere conosciute? Ed è per questo che chiedo ai cosimi (come tempo fa chiesi a Ziliani) di abbandonare queste sterili polemiche,
          lo so è utopia, ma la crisi si combatte con l’amore e non con l’odio e la rivalsa

    1. scassatesta

      guardate che ieri c’erano 24 cantine per lo piu’ vignaioli non ho visto i grandi consorzi vedi cavit e mezzacorona 3 cantine sociali e altre cantine private. pinot grigio in giro ne ho visto poco molto poco

  9. Cosimo Piovasco di Rondò

    Ciao Tex, spiacenti di averti deluso. Ma perché mai avremmo dovuto intervenire di nuovo: la nostra posizione è chiarissima: l’impostazione di skywine non ci piace, la consideriamo ideologicamente sbagliata. Questo non ci impedisce di pubblicizzara, gratuitamente, come abbiamo fatto in passato per le iniziative di cantine sociali (mori colli zugna, per esempio) o di cantine private (gino pedrotti, pojer e sandri e altre: semplicemente perché pensiamo che al di la del nostro giudizio politico, ogni iniziativa che si occupa di vino in trentino meriti comunque rispetto! Spero di essere stato più chiaro.
    A rileggerci
    Cosimo Piovasco di Rondò Senior

  10. Il vocabolo crisi indica oggi il momento in cui medici, diplomatici, banchieri e tecnici sociali di vario genere prendono il sopravvento e vengono sospese le libertà.

    Come i malati, i paesi diventano casi critici.

    Crisi, la parola greca che in tutte le lingue moderne ha voluto dire «scelta» o «punto di svolta», ora sta a significare: «Guidatore, dacci dentro!».

    Ivan Illich

  11. domus

    secondo me vi siete un po’ montati la testa tutti quanti…chissene se ci siete o no agli workshop!!…non mi sembra che stiamo parlando dell’assenza o meno del Presidente della Repubblica!

  12. Tex Willer

    Alcune domande,
    voi scrivete: ”
    Siccome in questi giorni, soprattutto in rete, sta circolando l’orrida insinuazione secondo la quale la manifestazione SKYWINE 2012 (qui il sito ufficiale dell’iniziativa), sarebbe…”

    è possibile almeno un link per constatare ció?

    Gianni Morgan quindi non parlerà?

    1. Caro Tex, sino a prova contraria – oggi lunedi 8 Ottobre – godo ancora dei diritti Civili e Politici… Confermo che non devo firmare il registro in Questura..e che non sono sottoposto al DASPO… dopodichè.. mi atterrò alle disposizioni del commissario politico della VII^ zona vinicola…!!!

          1. Poeti, cantanti, ahhh… io sarò all’antica ma vorrei che tu ti ispirassi a De Gasperi, Schuman, Adenauer. Ma andiamo inutilmente troppo lontano.
            Qui si parla di cose serie, di libertà di espressione.
            Non scoppierà mica un caso Sallusti?
            Mi immagino già i titoli dei giornali:
            blog chiuso per… A proposito di cosa è accusato il blog?

  13. Pingback: Parola d’ordine: disertare SKYWINE | trentinowine | Scoop.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *