E se…

E se un pomeriggio, diciamo un venerdì pomeriggio, di fine gennaio (2013), dalle parti di Trento, così saremmo un po’ tutti a metà strada, organizzassimo un meeting sul Pinot Grigio e provassimo a dare una dimensione fisica a questa bella discussione che abbiamo sviluppato sul blog, voi che ne direste?

Potremmo estendere l’invito, oltre ai commentatori del blog, anche a giornalisti, blogger, opinionisti , enologi, cantinieri, artigiani del vino e wine lover. L’idea, in verità, non è mia, ma dell’amico Massarello. E io la condivido. Trentino Wine potrebbe prendersi l’incarico di organizzare la cosa e di fare da regia, nascosta, all’incontro. E per sovrammercato potremmo anche concludere la serata con una degustazione di Pinot Grigio (non dovrebbe mancare, naturalmente, quello lunare…). Per la Dark Room, eventualmente, si vedrà cosa si può fare… .

Prego manifestare l’interesse, o il disinteresse, nello spazio dei commenti o scrivendo a info@trentinowine.info.
——-

CONDIVIDI CON

85 Commenti

  1. Grazie a tutti per gli auguri! Che ricambio. E ringrazio tutti voi, che nel corso dell’anno appena trascorso avete contribuito a costruire una piccola comunità di persone che, con passione e competenza, hanno contribuito a far crescere dal basso una consapevolezza diffusa attorno ai temi del vino trentino.
    Grazie!

  2. Grazie a tutti per gli auguri! Che ricambio. E ringrazio tutti voi, che nel corso dell’anno appena trascorso avete contribuito a costruire una piccola comunità di persone che, con passione e competenza, hanno contribuito a far crescere dal basso una consapevolezza diffusa attorno ai temi del vino trentino.
    Grazie!

  3. Grazie a tutti per gli auguri! Che ricambio. E ringrazio tutti voi, che nel corso dell’anno appena trascorso avete contribuito a costruire una piccola comunità di persone che, con passione e competenza, hanno contribuito a far crescere dal basso una consapevolezza diffusa attorno ai temi del vino trentino.
    Grazie!

  4. Claudio Claudio

    Mi associo con piacere agli auguri di Gianni a tutto il blog ed in particolare auguri di un Buon Anno a Cosimo che non ha ancora ceduto alla tentazione di “sciogliere le Camere…”

  5. Claudio Claudio

    Mi associo con piacere agli auguri di Gianni a tutto il blog ed in particolare auguri di un Buon Anno a Cosimo che non ha ancora ceduto alla tentazione di “sciogliere le Camere…”

  6. Claudio Claudio

    Mi associo con piacere agli auguri di Gianni a tutto il blog ed in particolare auguri di un Buon Anno a Cosimo che non ha ancora ceduto alla tentazione di “sciogliere le Camere…”

  7. Margot Margot

    buon 2013 ai Cosimi e ai frequentatori del blog….

    Prontuario per il brindisi di Capodanno

    Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
    cucina, albergo, radio, fonderia,
    in mare, su un aereo, in autostrada,
    a chi scavalca questa notte senza un saluto,
    bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
    a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta,
    a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
    a chi non è invitato in nessun posto,
    allo straniero che impara l’italiano,
    a chi studia la musica, a chi sa ballare il tango,
    a chi si è alzato per cedere il posto,
    a chi non si può alzare, a chi arrossisce,
    a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
    a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
    a chi ha perduto tutto e ricomincia,
    all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
    a chi è nessuno per la persona amata,
    a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà eroe,
    a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
    a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,
    a chi restituisce da quello che ha avuto,
    a chi non capisce le barzellette,
    all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
    ai pareggi, alle ics della schedina,
    a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
    a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
    infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
    e tra questi non ha trovato il suo.

    (Erri De Luca, L’ospite incallito, Einaudi, Torino, 2008, pp. 13-14).

  8. Margot Margot

    buon 2013 ai Cosimi e ai frequentatori del blog….

    Prontuario per il brindisi di Capodanno

    Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
    cucina, albergo, radio, fonderia,
    in mare, su un aereo, in autostrada,
    a chi scavalca questa notte senza un saluto,
    bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
    a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta,
    a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
    a chi non è invitato in nessun posto,
    allo straniero che impara l’italiano,
    a chi studia la musica, a chi sa ballare il tango,
    a chi si è alzato per cedere il posto,
    a chi non si può alzare, a chi arrossisce,
    a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
    a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
    a chi ha perduto tutto e ricomincia,
    all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
    a chi è nessuno per la persona amata,
    a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà eroe,
    a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
    a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,
    a chi restituisce da quello che ha avuto,
    a chi non capisce le barzellette,
    all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
    ai pareggi, alle ics della schedina,
    a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
    a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
    infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
    e tra questi non ha trovato il suo.

    (Erri De Luca, L’ospite incallito, Einaudi, Torino, 2008, pp. 13-14).

  9. Margot Margot

    buon 2013 ai Cosimi e ai frequentatori del blog….

    Prontuario per il brindisi di Capodanno

    Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
    cucina, albergo, radio, fonderia,
    in mare, su un aereo, in autostrada,
    a chi scavalca questa notte senza un saluto,
    bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
    a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta,
    a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
    a chi non è invitato in nessun posto,
    allo straniero che impara l’italiano,
    a chi studia la musica, a chi sa ballare il tango,
    a chi si è alzato per cedere il posto,
    a chi non si può alzare, a chi arrossisce,
    a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
    a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
    a chi ha perduto tutto e ricomincia,
    all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
    a chi è nessuno per la persona amata,
    a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà eroe,
    a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
    a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,
    a chi restituisce da quello che ha avuto,
    a chi non capisce le barzellette,
    all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
    ai pareggi, alle ics della schedina,
    a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
    a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
    infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
    e tra questi non ha trovato il suo.

    (Erri De Luca, L’ospite incallito, Einaudi, Torino, 2008, pp. 13-14).

  10. Pingback: Trento – Cerca News » E se…

  11. Caro Commissario Cosimo, quale migliore occasione per ospitar-e a margine del convegno, i programmi dei candidati politici alle prossime elezioni politiche.. In mancanza di tali adesioni, salto all’indietro, coinvolgere il movimento monarchico.. > http://www.monarchici.org/ In fin dei conti Pinot grigio è uguale Savoia..! ( F.E.R.T included..)

          1. Tex Willer

            Scusate per il post precedente, volevo fare er figo e “metterci la faccia” ma ho sbagliato tutto.
            Morgan, d’ora in poi dobbiamo portare pazienza e cambiare strategia e cioè:
            non litigare con nessuno. ( non so come farò a mantenere parola)
            L’idea dei nostri Cosimi di fare un super-congresso sul Pinot Grigio è troppo ghiotta, per rovinarla con uno stupido litigio, è la volta buona, quì si fa l’Italia o si muore.
            A parte gli scherzi a me quest’idea piace, l’ho detto anche nei post che ci vorrebbe più dialogo tra l’establishment del vino e non solo. Vi immaginate una tavola rotonda tra Zanoni – Maccari – Granata – qualcuno parigrado che rappresenti i vignaioli e la vitivinicoltura
            altoatesina e che volenterosamente gettano le basi per una collaborazione tra colossi ed imprenditori del vino? Sarebbe fantastico, da prima pagina sui giornali.
            Poi certo, per sparare una cazzata, tex in periodo carnevalesco non fatevelo mancare…

            1. Scusa Tex , ma gli anonimi non sono teneri da sopportare.. Vedi tu… c’è ancora un anonimo che parla di “facce di palta” senza capire che si tratta di dialogare ed analizzare.. ma costui è ancora fermo ai tempi della “secchia rapita”.. vede nemici di Roverè dappertutto.. ma coma cazzo si fa a ragionare con ottusi così..? Senza nome o faccia per giunta..??

  12. Caro Commissario Cosimo, quale migliore occasione per ospitar-e a margine del convegno, i programmi dei candidati politici alle prossime elezioni politiche.. In mancanza di tali adesioni, salto all’indietro, coinvolgere il movimento monarchico.. > http://www.monarchici.org/ In fin dei conti Pinot grigio è uguale Savoia..! ( F.E.R.T included..)

          1. Tex Willer

            Scusate per il post precedente, volevo fare er figo e “metterci la faccia” ma ho sbagliato tutto.
            Morgan, d’ora in poi dobbiamo portare pazienza e cambiare strategia e cioè:
            non litigare con nessuno. ( non so come farò a mantenere parola)
            L’idea dei nostri Cosimi di fare un super-congresso sul Pinot Grigio è troppo ghiotta, per rovinarla con uno stupido litigio, è la volta buona, quì si fa l’Italia o si muore.
            A parte gli scherzi a me quest’idea piace, l’ho detto anche nei post che ci vorrebbe più dialogo tra l’establishment del vino e non solo. Vi immaginate una tavola rotonda tra Zanoni – Maccari – Granata – qualcuno parigrado che rappresenti i vignaioli e la vitivinicoltura
            altoatesina e che volenterosamente gettano le basi per una collaborazione tra colossi ed imprenditori del vino? Sarebbe fantastico, da prima pagina sui giornali.
            Poi certo, per sparare una cazzata, tex in periodo carnevalesco non fatevelo mancare…

            1. Scusa Tex , ma gli anonimi non sono teneri da sopportare.. Vedi tu… c’è ancora un anonimo che parla di “facce di palta” senza capire che si tratta di dialogare ed analizzare.. ma costui è ancora fermo ai tempi della “secchia rapita”.. vede nemici di Roverè dappertutto.. ma coma cazzo si fa a ragionare con ottusi così..? Senza nome o faccia per giunta..??

          1. Tex Willer

            Scusate per il post precedente, volevo fare er figo e “metterci la faccia” ma ho sbagliato tutto.
            Morgan, d’ora in poi dobbiamo portare pazienza e cambiare strategia e cioè:
            non litigare con nessuno. ( non so come farò a mantenere parola)
            L’idea dei nostri Cosimi di fare un super-congresso sul Pinot Grigio è troppo ghiotta, per rovinarla con uno stupido litigio, è la volta buona, quì si fa l’Italia o si muore.
            A parte gli scherzi a me quest’idea piace, l’ho detto anche nei post che ci vorrebbe più dialogo tra l’establishment del vino e non solo. Vi immaginate una tavola rotonda tra Zanoni – Maccari – Granata – qualcuno parigrado che rappresenti i vignaioli e la vitivinicoltura
            altoatesina e che volenterosamente gettano le basi per una collaborazione tra colossi ed imprenditori del vino? Sarebbe fantastico, da prima pagina sui giornali.
            Poi certo, per sparare una cazzata, tex in periodo carnevalesco non fatevelo mancare…

            1. Scusa Tex , ma gli anonimi non sono teneri da sopportare.. Vedi tu… c’è ancora un anonimo che parla di “facce di palta” senza capire che si tratta di dialogare ed analizzare.. ma costui è ancora fermo ai tempi della “secchia rapita”.. vede nemici di Roverè dappertutto.. ma coma cazzo si fa a ragionare con ottusi così..? Senza nome o faccia per giunta..??

  13. Pingback: E se… | SegnalaFeed.It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *