Dubbio

image

La Vis: ma sono gli uffici interni che devono predisporre la documentazione aggiuntiva o un Ente Terzo?

CONDIVIDI CON

3 Commenti

  1. dembo

    Non preoccuparti hanno dimostrato che sono capacissimi da soli di mettersi in difficoltà , senza che ci pensi questo blog. Quanto ai vini buoni o ottimi, nel mondo ormai li fanno in molti / moltissimi. Tenendo nello stesso tempo i conti a posto però . Fare vino buono non è una giustificazione sufficiente , ci vuole anche sostenibilità economica.

  2. Alessia

    Ma perchè vi divertite tanto a mettere in difficoltà una cantina trentina che sta avendo un momento di difficoltà e che fra l’altro produce degli ottimi vini?

  3. sda

    Settimana scorsa più volte sul Corriere del Trentino stava scritto che un ente terzo non si trova ( per ovvi motivi penso io ) . Quindi avranno ben pensato di fare da soli ? Autocertificano ( loro ) che la PAT può dare ( a loro ) i soldini, che tanto saranno spesi bene ? Se è questa l’interpretazione corretta è roba da ufficio indagini . Ma dai , suvvia, non è possibile, quindi la valutazione la farà un ente terzo e imparziale . Sennò i nostri politici perderanno anche quel po’ di credibilità che gli è rimasta . Anche se , a onor del vero, quando c’è di mezzo la LA-VIS sembra sempre che siano disposti a chiudere un occhio o anche due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *