PortoVino

Interessante archivio sul vino all’ombra di Castel Beseno.Link

CONDIVIDI CON

2 Commenti

  1. Davide Ondertoller

    grazie della segnalazione – sono uno dei curatori del progetto Portobeseno (viaggio tra fonti storiche e sorgenti web) – la nostra idea è di ricercare, documentare e ridonare storie e percezioni del territorio lagarino – stiamo lavorando su concetti come identità, memoria e creatività, ultimamente lavoriamo molto su memoria orale e paesaggi sonori ma anche geografie “liquide” che possano cioé raccontare la complessità del territorio – le nostre produzioni http://www.portobeseno.it/

  2. Giada

    Ho sempre seguito con interesse questa iniziativa (Portobeseno), soprattutto dall’ultima edizione mi pare che ne esca un ritratto interessante e molto verosimile del Trentino e in modo particolare della Vallagarina. Una “terra di mezzo”, cerniera tra Mediterraneo e Mitteleuropa, non frontiera, ma “membrana osmotica”, dove la vera “identità” non è che la risultante di una sedimentazione di tante identità e tradizioni. Molto interessante e ricca di suggestioni anche la mappatura del territorio con le cosiddette “mappe liquide”. Se ne ricava l’idea di un territorio che ha le stesse proprietà di un fluido, metaforicamente parlando, ovviamente. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *