Povera Ciuìga

Si rinnova dal 31 ottobre al 2 novembre l’appuntamento con la Sagra della Ciuìga, tradizionale evento in programma a San Lorenzo in Banale. Per tre giorni il borgo, tra i più belli d’Italia, apre i suoi vòlti, le sue corti e le sue cantine alle atmosfere di un tempo, alle melodie tradizionali dell’arco alpino e ai prodotti slow food che caratterizzano quest’angolo di Trentino, ai piedi delle Dolomiti di Brenta. La ciuìga diventa protagonista di una manifestazione tra il goloso e il folkloristico, che vede le piazze, i vicoli e le cantine di San Lorenzo trasformarsi in uno splendido palcoscenico per esibizioni, stand gastronomici, spettacoli di strada, concerti e degustazioni. Senza scordare i gustosi menu a tema proposti dai ristoranti del borgo, dove la ciuìga sposa gli altri prodotti tipici del territorio in abbinamenti sempre nuovi e originali, all’insegna dell’eccellenza gastronomica locale.
Prodotta esclusivamente sull’altopiano del Banale, e in particolare a San Lorenzo, la ciuìga, oggi presidio Slow Food, è un salume affumicato, composto da carne suina e rape, che nasce nella seconda metà dell’Ottocento, in un contesto di grande povertà. Oggi il recupero della tradizione passa attraverso una nobilitazione del prodotto, invertendo la proporzioni tra carne e rape: 70% di carne suina scelta e il 30% di rape. Anche quest’anno sarà allestito il Mercato del Buon Cibo e del Bel Paese con presidi slow food dei Borghi più Belli d’Italia. Nel ricco menù dell’evento trova spazio anche il concorso fotografico a tema "L’acqua e la pietra".

Info: www.visitacomano.it

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *