Chiaretto Anteprima, rosé revolution

FOTO bicchieri chiaretto - passato e presente - foto paola giagulli - bassa

Comunicato stampa

Domenica 8 febbraio la Rivoluzione Rosé del Chiaretto arriva a Identità Golose di Milano con piatti stellati e grandi cocktail reinterpretati.

Un mese dopo, domenica 8 marzo, è in programma l’Anteprima dell’annata 2014 del Chiaretto a Lazise, sulla sponda veneta del Garda.

Domenica 8 febbraio la “Rivoluzione Rosé” del Bardolino Chiaretto arriva a Identità Golose, il grande congresso di enogastronomia in programma al MiCo, il centro congressi di Milano. Il classico vino rosato della riviera veronese del lago di Garda, da quest’anno molto più chiaro nel colore e improntato su innovativi profumi di agrumi e di fiori, si presenta al pubblico all’interno della stand della Regione Veneto con una serie di inusuali e accattivanti abbinamenti.

Dal lato dell’invenzione gastronomia, il Chiaretto si presenterà come partner ideale delle creazioni dello chef Giuseppe D’Aquino, stella Michelin del ristorante Oseleta del Wine Relais Villa Cordevigo di Cavaion Veronese. Il cuoco campano trapiantato sulla sponda veneta del Garda abbinerà al Chiaretto tre suoi piatti che interpretano in maniera originale la tradizione e i prodotti del Veneto, con influenze vesuviane: i tortelli di coda di vitello, pearà, riduzione al Bardolino e formaggio Monte Veronese, l’anguilla affumicata con radicchio di Treviso e formaggio Morlacco del Grappa e infine la ricciola con mousse di caprino, lime, pomodoro del piennolo e sedano.

Il finger food da sbocconcellare a tutte le ore sarà invece tipicamente territoriale: a Milano il Chiaretto verrà infatti servito insieme a bocconcini di formaggio Monte Veronese nelle sue diverse stagionature, unendo dunque i freschi profumi del vino rosato della riviera gardesana con i prodotti dell’alpeggio del monte Baldo (affacciato sul Garda) e della Lessinia.

Resta poi il lato più estroso, quello della cosiddetta mixology, del bere miscelato che sta spopolando nei cocktail bar di tutto il mondo. In questo caso, il compito di interpretare il Chiaretto è affidato al barman Carmine Lamorte, che proporrà ai visitatori dello stand della Regione Veneto alcune reinterpretazioni di grandi classici: i “Tre Bellini Rivisitati”, che uniscono il Chiaretto a delle marmellate artigianali di frutta, il “Chiaretto Cocktail” a base di gelatina di Chiaretto e confettura di papaya e frutto della passione, e il “Paola Cocktail”, con Chiaretto, liquore allo zenzero e confetture di frutta tropicale.

Il tutto come presentazione dell’evento in programma esattamente un mese dopo a Lazise, sulla sponda veronese del lago di Garda: domenica 8 marzo, infatti, è la data dell’Anteprima dell’annata 2014 del “nuovo” Chiaretto e del Bardolino, e anche, in contemporanea, di un altro vino rosé della grande tradizione italiana, il Rosato del Salento. Sono già più di un centinaio i giornalisti, provenienti da tutto il mondo, accreditati a quest’edizione dell’Anteprima gardesana. Ottanta le cantine presenti, circa duecento i vini in libera degustazione. Circa ottomila le presenze attese all’Anteprima di Lazise per quanto riguarda il pubblico.

Ufficio stampa Consorzio Tutela Vino Bardolino

Paola Giagulli paola – tel. 338 4812496

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *