Vino finanziario

image

Provinco (Trentino) e Giordano vini entrano in borsa.

CONDIVIDI CON

5 Commenti

  1. Claudio Claudio

    Per quel poco che ne sò la Provinco è un’efficiente e micidiale macchina da guerra. E’ una evoluzione/continuazione di Gardavini allora fondata e creata dall’abile e astuto sig. Gino Torboli e poi ceduta a managers/soci. Originariamente aveva molto in comune con Casa Girelli, come filosofia e strategia di mercato ma senza possedere una cantina propria. Gardavini aveva il suo mercato forte in Germania mentre Casa Girelli in Gran Bretagna. Profonda conoscenza dei grandi mercati esteri, supermercati, discount ecc., nuove mode di mercato, velocità di proposta, private labels, controllo meticoloso dei costi e prezzi imbattibili coi vini Italiani più richiesti. Rapporto strettissimo coi buyers e reattività in tempi lampo ad ogni esigenza in termini di qualità, immagine, prezzo. In altre parole una cultura commerciale esattamente opposta a quella dei ns viticoltori. Se i ns vertici istituzionali volessero aprire un po’ gli occhi, invece di andare a New York basterebbe che chiedessero di fare uno stage di 2 giorni alla Provinco e imparerebbero facilmente molte ma molte più cose utili su come funziona per davvero il mondo vero dei grandi e veri numeri del vino…

    1. io

      Ah grazie! Quindi mi sembra di capire che è una grande azienda del vino trentino sconosciuta a molti trentini ( come me) . Strano il Trentino vinicolo: le cantine sociali , anche quelle piccolissime, sono ben conosciute a tutti. Poi magari ci sono aziende molto più grosse e produttive delle quali si sa poco. Misteri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *