Trentino da Expo a Cles

COMUNICATO STAMPA nr.434

Sito internet: http://www.provincia.tn.it

E-mail: uff.stampa

Trento, 25 febbraio2015

Ufficio Stampa

Piazza Dante, 15 – 38100 Trento

Tel. 0461/494614 – Fax 494615-16

Presentata oggi al Consorzio dei Comuni la giornata di incontri che si terrà sabato 28 febbraio in val di Non

A CLES SI DISCUTE DELLA PRESENZA DEL TRENTINO AD EXPO 2015

La biodiversità è il tema che porterà il Trentino ad Expo 2015, l’esposizione universale in programma da maggio ad ottobre prossimi a Milano. Gli obiettivi e, soprattutto, i valori della partecipazione del territorio, inteso non solo come area geografica o aggregazione di interessi, ma come espressione di un sistema sociale, culturale ed economico, saranno discussi a Cles sabato prossimo, 28 febbraio, nel corso di un’intera giornata di incontri e di iniziative. Stamattina, nella sede del Consorzio dei Comuni, è stata presentata la giornata che sarà la prima tappa di avvicinamento del Trentino verso l’Expo. “Il tema della giornata – come ha sottolineato l’assessore provinciale all’agricoltura e turismo, Michele Dallapiccola – sarà l’energia della biodiversità, perché crediamo che il Trentino debba presentarsi ad Expo sul nostro territorio dando valore ai prodotti della nostra terra, che godono di un filiera certifica e di assoluta eccellenza”. Cles si appresta dunque ad ospitare l’unica tappa trentina dell’iniziativa Anci per Expo, il progetto promoso dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani in collaborazione con Expo 2015, Padiglione Italia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri che attraversa l’Italia per puntare il fare sui territori di eccellenza del nostro paese.

L’iniziativa “I valori del Trentino ad Expo 2015: l’energia della biodiversità” è organizzata da Anci e Consorzio dei Comuni, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Cles, è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta stamani presso la sede del Consorzio dei Comuni di via Torre Verde a Trento. All’incontro erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Cles, Maria Pia Flaim, l’assessore provinciale al turismo e all’agricoltura Michele Dallapiccola, e il presidente dello stesso Consorzio dei Comuni, Paride Gianmoena.

“Il Trentino – ha ribadito l’assessore Dallapiccola – sarà a Milano con un progetto di territorio basato sulla qualità, un valore che è proprio del sistema trentino”. E di “coesione di obiettivi e modalità partecipativa ad Expo Milano 2015”, ha parlato anche il presidente del Consorzio dei Comuni, Gianmoena.

Il programma della giornata Expo di Cles prevede nella mattinata di sabato (28 febbraio, ore 9.30 presso la sala di Palazzo assessorile di Cles) il convegno “I valori del Trentino a Expo 2015: l’energia della Biodiversità”, che vedrà l’intervento dell’assessore provinciale all’agricoltura e turismo, Michele Dallapiccola. PEFC Italia sarà presente con il proprio presidente Pier Luigi Ferrari che interverrà sui temi dell’ agricoltura, impresa e ambiente, insieme al presidente degli artigiani trentini, Roberto De Laurentis.

“Nella piazza centrale di Cles – ha ricordato il sindaco Maria Pia Flaim, vero cuore della giornata dedicata ad Expo e Trentino – saranno le associazioni di identità socie di Res Tipica, che faranno degustare i loro prodotti e promuoveranno i loro territori nelle tradizionali casette di legno. Il Comune di Caderzone (Tn), uno dei sei Paesi Bandiera Arancione del Trentino Alto Adige, promuoverà il suo turismo termale ed i suoi prodotti tipici (salumi all’aglio riconoscibili dal giglio rosso e formaggi biologici come Vacarsa, Razza Rendena e Spressa). Città del Castagno sarà invece rappresentata dall’associazione di tutela dei marroni di Castione (frazione di Brentonico), che ogni anno a fine ottobre promuove la Festa della castagna con il concorso Castagne e vino (abbinamento di un piatto tipico trentino con un vino trentino), menù tematici nei ristoranti e la rassegna di arte grafica umoristica La castagna del sorriso, e che in piazza presenterà prodotti confezionati a base di castagne ed il caratteristico liquore marroncino. Nella tradizionali casette di legno valorizzerà il proprio territorio anche Grumes (Tn), unica Città slow della regione, con erbe officinali, cosmetici e vino rigorosamente biologici”.

Informazioni di dettaglio saranno disponibili sia nel sito del PEFC Italia che del Consorzio dei Comuni Trentini:www.comunitrentini.it

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *