Rosa Rosato a Lazise

manifesto_anteprima_8marzo2015_600px BASSA

Comunicato stampa

Domenica 8 marzo l’Anteprima del Chiaretto e del Bardolino 2014 richiama a Lazise giornalisti da tutto il mondo: 140 le presenze attese, provenienti da 13 paesi. In degustazione a Lazise anche il Salento Rosato 2014 già dal 7 marzo.

In tutto in libero assaggio quasi 200 vini di 68 aziende per la più grande Anteprima di vini rosati autoctoni mai allestita in Italia.

L’Anteprima della Rivoluzione Rosé del Chiaretto assume una dimensione internazionale. Provengono da ben tredici paesi i giornalisti accreditati alla presentazione della nuova annata, quella del 2014, del Chiaretto e del Bardolino, in programma domenica 8 marzo alla Dogana Veneta di Lazise, sulla sponda veronese del lago di Garda, dalle ore 10 alle 18. Oltre alla numerosissima presenza italiana arriveranno per l’occasione sul Garda wine writer di testate degli Stati Uniti, del Canada, della Norvegia, della Svezia, della Danimarca, della Finlandia, dell’Olanda, dell’Austria, della Germania, della Francia, dell’Inghilterra e della Polonia. In tutto, sono centoquaranta i rappresentati complessivi della comunicazione vinicola attesi.

Ma l’edizione 2015 dell’Anteprima di Lazise, organizzata dal Consorzio di tutela del Bardolino con la collaborazione del Comune di Lazise, assume quest’anno anche un altro particolare rilievo: è infatti l’occasione per verificare lo stato dell’arte della produzione delle due aree italiane a più spiccata vocazione nel settore dei vini rosati ottenuti da uve autoctone. Accanto al Bardolino Chiaretto (dodici milioni di bottiglie la produzione stimata per la nuova annata, con la Corvina Veronese a giocare il ruolo principale nell’uvaggio) sarà in assaggio anche il Salento Rosato 2014: i produttori del team DeGusto Salento saranno presenti con i loro vini “in rosa”, ottenuti prevalentemente dalle uve del Negroamaro, nella Sala Civica ai piedi del Municipio di Lazise, aperta eccezionalmente al pubblico non solo domenica 8 marzo, ma anche sabato 7, sempre con orario dalle 10 alle 18.

In tutto, nelle due sedi espositive della Dogana Veneta e della Sala Civica, gli appassionati potranno assaggiare quasi duecento vini proposti da sessantotto aziende (cinquantaquattro quelle del Bardolino e del Chiaretto, quattordici quelle della Puglia). L’ingresso, come negli anni scorsi, è libero: basta versare la cauzione per il calice, che viene poi restituita all’uscita. Non solo: i visitatori, se lo vorranno, potranno anche dire la loro opinione sulla Rivoluzione Rosé partecipando ad un sondaggio predisposto per l’occasione.

“La nostra Rivoluzione Rosé, che ci ha portato a produrre vini più chiari nel colore e più orientati a profumi agrumati – dice Franco Cristoforetti, il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino e del Chiaretto –, sta destando fortissimo interesse non solo in Italia. Per esempio, in questi giorni sono arrivati i primi interessati ordini dagli Stati Uniti, dove sinora il Chiaretto ha fatto fatica ad entrare, e ben duecento negozi della Norvegia riceveranno forniture di Chiaretto nelle prossime settimane. La presenza di una folta rappresentanza della stampa internazionale credo confermi l’attenzione verso la svolta che abbiamo adottato con la vendemmia del 2014. Il Chiaretto già oggi è leader nella produzione nazionale di vini rosati a menzione geografica, ma il nostro obiettivo è quello di far conoscere nel mondo non solo il nostro vino, ma anche la grande tradizione dei vini rosati italiani ottenuti da uve autoctone, e in questo senso va letta anche l’attuale alleanza con i colleghi del Salento”.

L’Anteprima del Chiaretto e del Bardolino è accompagnata anche da vari appuntamenti collaterali: insieme col consueto mercatino di prodotti agroalimentari di pregio dell’area gardesana e allo spazio food intorno alla Dogana Veneta, domenica 8 marzo sono previste altre aree dedicate allo shopping nella piazza del Municipio e sul lungolago.

Per info www.ilbardolino.com

Questo l’elenco della aziende produttrici di Chiaretto e di Bardolino presenti all’Anteprima dell’8 marzo in Dogana Veneta a Lazise:

  1. Adami Aldo
  2. Fulvio Benazzoli
  3. Bergamini
  4. Bolla
  5. Vinicio Bronzo
  6. Cà Bottura
  7. Cà dei Colli
  8. Cantina Caorsa
  9. Cantina Castelnuovo del Garda
  10. Cantina Valpolicella Negrar
  11. Casaretti
  12. Alessandra Castellani
  13. Cavalchina
  14. Gerardo Cesari
  15. Corte Gardoni
  16. Corte Gioliare
  17. Costadoro
  18. Frezza
  19. Gentili
  20. Giuseppe e Giampietro Girardi
  21. Girasole
  22. Guerrieri Rizzardi
  23. Il Pigneto
  24. La Bagatta
  25. La Cà
  26. Lamberti
  27. Le Fraghe
  28. Le Ginestre
  29. Le Muraglie
  30. Le Tende
  31. Le Vigne di San Pietro
  32. Lenotti
  33. Marcello Marchesini
  34. Monte del Frà
  35. Monte Oliveto
  36. Lorenzo Morando
  37. Giorgio Poggi
  38. Raval
  39. Dante Righetti
  40. Enzo Righetti
  41. Roccolo del Lago
  42. Roeno
  43. Sartori
  44. Giovanna Tantini
  45. Tenuta La Presa
  46. Tinazzi
  47. Tre Colline
  48. Valetti
  49. Vigneti Villabella
  50. Villa Calicantus
  51. Villa Medici
  52. Villa Merighi
  53. Zenato
  54. Zeni

Questo l’elenco della aziende produttrici del Salento Rosato presenti all’Anteprima del 7 e 8 marzo in Sala Civica a Lazise:

  1. Agricole Vallone
  2. Cantele
  3. Cantine Due Palme
  4. Cantine Paolo Leo
  5. Castel di Salve
  6. Castello Monaci
  7. Conti Zecca
  8. Romaldo Greco
  9. Michele Calò e Figli
  10. Rosa del Golfo
  11. Severino Garofano Vigneti e Cantine
  12. Tenute Rubino
  13. Valle dell’Asso
  14. Vetrere
CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *