La vite è bella. E in-sostenibile

Oggi la Provincia di Trento, limitatamente ai Comuni di Ala e Avio, ha autorizzato l’uso di prodotti chimici di sintesi che “considerata l’elevata pericolosità per l’ambiente, in particolare quello acquatico, del clorpyrifos, l’eventuale trattamento dovrà essere effettuato ponendo particolare attenzione affinché la miscela fitoiatrica non raggiunga i corsi d’acqua”.

Insomma il Pinot Grigio di quest’anno… sarà poco sostenibile. O forse sostenibilissimo.

Selezione_096

CONDIVIDI CON

6 Commenti

  1. Gnampo Gnampo

    Chi vive in periferia, magari a ridosso dei confini, dovrebbe avere il contrabbando nel sangue. Se ti manca una cosa, la cerchi oltre frontiera. Se sei un gnampo, chiedi l’aurorizzazione ufficiale, che oggi non si nega più, ma si annega in un bacino più ampio… E poi nascono i casini…

  2. Gian

    Ma sapete quali danni fa il suo principio attivo o no!? Forse vogliono farci diventare deficenti!! Mi auguro che il genio che a fatto richiesta per usarlo ne beva un po così da farci chiarezza sulle conseguenze’!!!

  3. Claudio Claudio

    …interessante documento…! L’Ufficio Agricoltura della PAT scrive al CONSORZIO VINI DEL TRENTINO ”…Con riferimento alla richiesta pervenuta in data 28 Luglio 2015… si autorizza… l’esecuzione di un trattamento con il CLORPYRIFOS ETHYL”…”. Guarda… guarda… salutiamo la svolta eco-bio-vegan nostrana del Consorzio finalmente iniziata nel migliore dei modi… facendo un bel brindisi con l’organo-fosforato della Dow Chemical…(meno male che è un’annata sin qui di caldo asciutto record…). E la cantina sociale di Ala che si dissocia dicendo di non aver mai effettuato questa richiesta? Il gruppo Mezzacorona non ne sa niente? Non c’è nessuno di loro nel consiglio del Consorzio Vini?

    P.S.: interessante la chiusura del documento:”…Considerata l’elevata pericolosità per l’ambiente, in particolare quello acquatico, del clorpyrfos, l’eventuale trattamento dovrà essere fatto ponendo particolare attezione affinchè la miscela fitoiatrica non raggiunga i corsi d’acqua…”… … …

    1. Cpdr Cpdr

      In effetti… La richiesta è arrivata da un soggetto non appartenente al gruppo rotaliano. Questo ho avuto modo di appurarlo. Insomma Mezzocorona non c entra.
      Sul resto…. Il consorzio vegano… Quelli della svolta… Bio e stra bio…a 15 giorni dalla vendemmia….beh ci sarebbe molto dire. E molto da dire anche sul servizio provinciale che evidentemente ignora che il vgneto di ala e avio è prossimo al fiume Adige.. Non nel deserto…ma sulle rive del fiume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *