Prosecco, no grazie!

Selezione_046
Rilancio il tweet di poco fa dell’assessore Dallapiccola, che ci informa di un vertice con il suo collega friulano. Insieme, così si capisce dai tag usati, avrebbero deciso una strategia antiprosecchista e probollicine.
Ammetto che non ho capito cosa sta fermentando in pentola. E in cantina.

CONDIVIDI CON

7 Commenti

  1. Gianni Usai Gianni Usai

    Eh no, amici Assessori dadaisti..! Voglio il Prosecco anche a Bora.Bora..! Perchè fermarsi solo a Cornalè o Paparotti – Udine..?
    W il PLF…! Prosecco Liberation Front..

  2. Claudio Claudio

    …ma… il presidente ed il nuovo direttore del Consorzio Vini avranno capito?… Ed il presidente del Trentodoc avrà anche lui capito?… Io una cosa l’ho capita… il veterinario degli orsi NON ha ancora capito di cosa occuparsi…!

    1. Claudio Claudio

      …caro Gianni, l’assessore ha già inviato il fax alla Oto Melara (…tuoi vicini di casa se non sbaglio…)… i primi 200 carrarmati MTP Ariete ci verranno consegnati a breve… in tempo per la vendemmia del glera…. Saranno tutti dotati di aria condizionata e damigiana di Marzemino di serie. Il cannone da 120 mm gode di un puntatore laser con sensori di bollicine di ultima generazione che riesce ad ingaggiare, sia di giorno che di notte, un pallet o una cisterna di prosecco fino alla distanza di 5.000 mt e può colpirli e distruggerli con la precisione del 99,9%. Inoltre, per ovvi motivi di sicurezza, tutti gli Ariete saranno dotati di libretto d’istruzioni in tedesco, così, caso mai uno di questi finisse nelle mani del nemico, i veneti non saprebbero proprio come farlo funzionare…

      1. Gianni Usai Gianni Usai

        Alla Oto hanno solo Aspidi… Meno che negli uffici pubblici trentini.. Sulle damigiane di Marzemino si può vedere.. Però ho visto Mozart che l’altro giorno aveva caricato la 600, in corso Rosmini, di ben 8 damigiane..

        C’è una grande ripresa delle messe massoniche..

        Mozart : Musica Funebre Massonica K 477/479a https://www.youtube.com/watch?v=POQuvMZZZag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *