Gli yankee e la censura

Oggi l’amico Franco Ziliani è stato di nuovo vittima della censura ideologica della policy di Facebook. Sotto accusa stavolta un suo post in cui il giornalista invitava apertamente il popolo delle troiette che popola la rete e gli estremisti islamici a stare lontani dal suo account.
I vigilantes di FB, probabilmente su sollecitazione di qualcuno, sono intervenuti, sospendendolo per 24 ore. Chiaro che Facebook è autorizzato a fare ciò che vuole con la sua piattaforma. Ma resta un dubbio, il dubbio dei dubbi, circa la l’ipocrita gerarchia valoriale, con velleità egemoni e mondialiste, che guida il gigante social.capitalistico yankee. Ed è una gerarchia, di valori, che non mi piace. Nemmeno un po’. Solidarietà all’amico Franco!

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *