MONDOMERLOT, via al consorso

4664

Domani la valutazione dei 115 vini
MondoMerlot inizia con un record

La nuova stagione di MondoMerlot inizia subito con un importante record, quello relativo ai partecipanti al XIII Concorso Nazionale “Merlot d’Italia”, visto che sono ben 115 ivini che saranno giudicati domattina ad Aldeno nella prima giornata della prestigiosa rassegna.
Presso la sede della Società Frutticoltori Trento, a partire dalle 9.00, una giuria composta da 30 commissari coordinati da Salvatore Maule, docente della Fondazione Edmund Mach (Istituto Agrario di San Michele all’Adige), valuteranno i vini merlot iscritti e suddivisi in 4 categorie: Merlot DOC e DOCG (annate 2014/2013); Merlot IGT (annate 2014/2013); Merlot DOC e DOCG annate precedenti; Merlot IGT annate precedenti.
«Si tratta – spiega il Sindaco di Aldeno e Presidente del Comitato Organizzatore Nicola Fioretti – di un risultato davvero importante, considerando che la produzione dell’anno scorso non è stata delle migliori. Tutto ciò testimonia il prestigio che l’evento MondoMerlot si è ritagliato nel panorama nazionale, non solo per il paese che rappresento, ma per il Trentino intero».
Al Concorso Nazionale “Merlot d’Italia” sono rappresentate ben 12 regioni, fra le quali primeggia il Veneto con 29 etichette, seguito dalla Toscana con 18, Trentino con 17 e Friuli Venezia Giulia con 16. Per quanto riguarda invece le province presenti sono ben 30, con Trento a farla da padrone con 17 vini presenti, quindi Udine con 12 e Treviso con 10.
Il Concorso, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di Roma avrà il compito di assegnare tre premi per ogni categoria, oltre alla “Gran Medaglia d’oro – Merlot d’Italia 2015”, conferita al  vino che avrà raggiunto il punteggio massimo in assoluto, a seguito della valutazione che si basa sul regolamento dell’OIV (Organizzazione Internazionale della vigna e del vino), nonché sul metodo certificato dall’Unione Internazional des Oenologues.
I vincitori verranno ufficializzati nel corso della conferenza stampa di martedì 13 ottobre (ore 11) presso Palazzo Roccabruna, in via Santissima Trinità a Trento, mentre la premiazione è prevista venerdì 23 ottobre, con degustazione abbinata (su invito fino ad esaurimento posti) presso Palazzo Geremia, in via Belenzani a Trento.
Fra gli addetti ai lavori c’è dunque grande attesa per sapere i nomi dei vincitori dell’edizione 2015 del Concorso nazionale “Merlot d’Italia”, dove in passato hanno primeggiato più volte le cantine trentine Cesconi, Cavit, Istituto Agrario San Michele, Agraria Riva del Garda, e a livello nazionale hanno centrato più di un riconoscimento le altoatesine cantina Produttori Bolzano, Cantina Produttori Cortaccia, Cantina Terlano, Cantina Produttori S. Paolo e Cantina Produttori Andriano. Per quanto riguarda le altre regioni hanno ottenuto più premi l’Azienda Italo Cescon Storia e Vini, l’Azienda Cecchetto e Piovene Porto Godi per il Veneto, quindi l’Azienda La Cura, Gualdo del Re, Castello di Bossi, Marchesi de Frescobaldi, Tenuta di Vicchiomaggio, Col di Bacche, Fattoria Castellina per la Toscana; ed ancora la Fondazione Villa Russiz per il Friuli Venezia Giulia, l’Azienda Agricola Cantina per la Lombardia; le Cantine Lupo per il Lazio; l’Azienda Feudi di S. Gregorio per la Campania, per finire con la Casa Vinicola Feotto dello Jato e Azienda Planeta per la Sicilia.

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *