Valpolicella Bio, un buon bere

IMG_20151027_234618E poi c’è ancora qualcuno in giro che dice che i vini biologici sono difficili, estremi e poco bevibili.

Questo Valpolicella Classico Doc Biologico 2014Domini VenetiCantina di Negrar -, prova esattamente il contrario.

Lo ho incrociato questa sera per caso. Ero da quelle parti, quelle delle magnifiche colline che sovrastano Verona, e invece del solito bianco, mi sono territorializzato.

Vino di piacevole piacevolezza, profumi compostamente fruttati di ciliegia e marasca, leggermente vinoso, ma tutto ben amalgamato di leggere speziature pepate. In bocca è bello rotondo, di struttura media, con una sensazione gradevolmente vischiosa e una composizione fruttata equilibrata. Insomma un buon bicchiere, senza velleitarie pretese, ma perfettamente costruito per piacere. Per fortuna.

 

CONDIVIDI CON

5 Commenti

  1. Claudio Claudio

    …e qui mi sono perso… Annata 2014, stesso territorio e stesse colline…da una parte abbiamo Mr Pedron che non riesce a fare un amarone ordinario e dall’altra abbiamo una cantina che riesce comunque a fare un ottimo valpolicella… biologico…

    1. Pedron ambisce a fare grandi vini…e soprattutto Amarone indimenticabili. A Negrar si fanno vini alla portata di tutti e poi era un Valpolicella Classico.
      …Ma poi Claudio in cantina si fanno o non si fanno i miracoli? Si fanno, si fanno. E detto questo, il valpo di ieri era davvero molto gradevole. Senza pretese, ma molto gradevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *