REBORO, TANGO E CIOCCOLATO

reboro

Azienda Agricola F.lli Pisoni presenta
REBORO il nuovo vino della Valle dei Laghi
Che cos’è REBORO?

Il vino REBORO nasce da un progetto condiviso tra i vignaioli della Valle dei Laghi in Trentino. Viene prodotto con il vitigno REBO creato negli anni 50 dal ricercatore REBO RIGOTTI, incrociando il fiore del Teroldego con quello del Merlot. Le uve vengono raccolte a piena maturazione ed appassite sfruttando la tipica brezza del luogo chiamata “ORA DEL GARDA”, segue una lunga permanenza sulle bucce ed un successivo lungo passaggio in botti di rovere.
VINO TANGO E CIOCCOLATO
evento lancio vino ROBORO
sabato 5 dicembre 2015

Programma della giornata:

Ore 17.00
Presentazione ufficiale presso l’Azienda Agricola Francesco Poli a Santa Massenza, in abbinamento a pane e zelten prodotti con farina della Valle dei Laghi dal panificio Tecchiolli e verticale di vini Rebo condotta da Nereo Pederzolli (su prenotazione).

Ore 19.00
“Cerenda” (cena-merenda su prenotazione a €10,00) presso l’Azienda Agricola F.lli Pisoni a Pergolese accompagnata dai vini Nosiola e Rebo dei Vignaioli del Vino Santo della Valle dei Laghi e presentazione del progetto “wikiVinum”, l’app del vino.

Ore 20.30
“Serata Tango” con Carlos Garden Trio, a seguire milonga organizzata dall’Associazione AnDROmeda presso l’Azienda Agricola F.lli Pisoni a Pergolese e degustazione del vino RebOro 2011 abbinata al cioccolato CISA di puro cacao e chicchi di Rebo passito.

 

Informazioni e prenotazioni
telefono: +39 0461 563216
cellulare: +39 333 3065360
CONDIVIDI CON

5 Commenti

  1. Claudio Claudio

    …se…ripeto…se non hanno ecceduto col legno sarà senz’altro un vino molto interessante, in stile amarone… Dopo il Gran Masetto di Endrizzi la via dei rossi surmaturi sembra prendere piede… e questo contribuirà di sicuro ad accelerare i cambiamenti al livello delle asticelle dei palati del ns territorio. Dal tradizionale, fitto, chiuso, austero, asciutto quasi arido, verso un orizzonte più… “solare”…più morbido, intenso e fruttato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *