Che fare? Cosa rispondere?

che fare

Oggi sono stato contattato dalla redazione di una di quelle riviste patinate che si occupano di vino a livello nazionale. Mi è stata chiesta la disponibilità a rispondere a qualche domanda circa la situazione trentina in vista di un servizio sulle nostre denominazioni.

Chiaramente ho detto di sì e mi sono reso disponibile a rispondere alle domande, che mi sono state girate via email.  Eccole qui:

– La prima domanda è d’obbligo: come giudica la partecipazione del Trentino ad Expo 2015 (in particolar modo al Padiglione Vino) e le recenti polemiche connesse alle strategie di esposizione?

– Circa un mese fa lei richiamava l’attenzione sulla necessità di una migliore promozione dei vini del Trentino, che cosa si sente di dire a tal proposito agli enti preposti?

– Lei vede un’egemonia, a livello di notorietà, da parte della denominazione Trento DOC che soffoca altre produzioni vinicole?

– Sappiamo che lei è una personalità molto attiva nel settore: sta lavorando a progetti che operino verso una maggiore visibilità dei vini del trentino?

Ora però mi assale un dubbio, e anche un patema. Cosa rispondere? Quello che penso e di cui sono convinto oppure racconto un po’ di cazzate, tanto per non far sfigurare il Trentino agli occhi dell’Italia enologica?

Ditemi voi. Datemi un consiglio. Ne ho bisogno.

CONDIVIDI CON

14 Commenti

  1. Pingback: SPQG - SONO PAZZI QUESTI GIORNALISTI - TRENTINO WINE BLOG

    1. Claudio Claudio

      …eh… caro Federico… tutto sommato lo vedo bene anch’io… il Cosimo… imitare la Gwyneth…! C’ha pure lo stesso fisico… du rôle …che gli consentirebbe di imitarla alla perfezione… la Gwyneth…

      1. Federico Federico

        ” spara cazzate, spara cazzate, siamo nelle pubbliche relazioni, e’ questo il nostro lavoro” . Mi sono preso la briga di cercare in internet la citazione esatta, direi che si adatta a puntino al problema che ha il blogger. Che fare… Che rispondere… Per il resto, sig. Claudio, scelgo ovviamente Gwyneth tutta la vita 🙂

  2. Claudio Claudio

    …Caro Cosimo… professionalità, professionalità e solo professionalità nelle risposte… Deve uscire bene l’immagine di questo blog, prima di tutto!… Per il resto… beh… c’è un sacco di gente strapagata per pensarci… all’immagine. Se c’è bisogno di lustrascarpe per pulire gli ottoni di qualche settore ammuffito possono sempre chiamare la Deloitte… visto che la provincia è cliente fissa sono sicuro che farebbe dei buoni prezzi… Perché dovrebbe farlo gratis questo blog?

    1. mwg mwg

      Claudio, ho molto rispetto per le tue opinioni, ma forse Ghino ha ragione… Pur salvaguardando il buon nome e lo scopo del blog, senza leccare i piedi a nessuno, non credo sia “adatto” andarci giù severi… in fondo, anche se discutibili e maldestri i metodi e i metri impiegati per la promozione del territorio, anche questo è il trentino, fatto di tutto ciò nel bene e nel male…

  3. il Conte il Conte

    Bentrovati Amici !
    Francamente la vedo così :
    – Se si dice tutto si viene subito definiti “disfattisti” trentini
    – Se si dice con il miele, ecco i soliti “allineati” al sonno tanninico
    – Se non si risponde, ecco i soliti “assenteisti” – vale la regola del silenzio assenso ?
    Scegliere non è però difficile, sia per i complimenti che questo blog oggi come oggi merita sia per l’ultima domanda un po’ molto curiosetta : —- – Sappiamo che lei è una personalità molto attiva nel settore: sta lavorando a progetti che operino verso una maggiore visibilità dei vini del trentino?
    Vamos ad ignorar, a comunicar ancor con mejor suerte en esto BLOG – companeros !!!!
    Con vecchia stima

  4. mwg

    Se fosse una verità attenuata? Ovvero carota e bastone, per aprire gli occhi ma allo stesso tempo senza ferire… Difficile da farsi ma son sicura che troverai le giuste parole

  5. Tex Willer

    Bischero!
    Queste domande per te sono un invito a nozze!
    Immagino starai sogghignando davanti al pc rileggendo le tue stuzzicanti risposte.
    Altro che patemi e dubbi… 😉

      1. Tex Willer

        Cosimo io penso che le riviste patinate hanno altri blog “allineati”, pronti a raccontare balle, a dire che tutto va ben, madama la marchesa, questo blog pirata solitamente ama dire la verità, costerà qualche critica, qualche muso duro, ma alla fine la verità paga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *