ANIMAZIONE TERRITORIALE: A CHI (E COME) I SOLDI? CIVETTINI INTERROGA

MONDOMERLOT

Con questo atto ispettivo, il consigliere Civettini intende conoscere le modalità attuative di una disposizione introdotta durante la discussione del Bilancio con un emendamento concordato con il Presidente della Giunta provinciale volto ad assicurare sicurezza finanziaria almeno per l’anno in corso (e, sperabilmente, anche per quelli futuri) alle iniziative di promozione enologica dei vini tipici del Trentino, che molti comitati e comuni si trovano nell’impossibilità pratica di continuare a realizzare a causa della mancanza di risorse.

 

ILL. MO

BRUNO DORIGATTI

PRESIDENTE DEL

CONSIGLIO PROVINCIALE

PALAZZO TRENTINI

Trento, 25 gennaio 2016

 

INTERROGAZIONE

 

MANIFESTAZIONI ENOLOGICHE TRENTINE MODALITÀ ATTUAZIONE EMENDAMENTO BILANCIO P.A.T. 2016  APPROVATO IN AULA

 

In data 18 dicembre 2015, in sede di discussione del bilancio preventivo 2016 della Provincia di Trento, ho concordato con il Presidente della Giunta provinciale un emendamento volto ad assicurare sicurezza finanziaria almeno per l’anno in corso (e, sperabilmente, anche per quelli futuri) alle iniziative di promozione enologica dei vini tipici del Trentino, che molti comitati e comuni si trovano nell’impossibilità pratica di continuare a realizzare a causa della mancanza di risorse.

Il Presidente della Giunta ha condiviso la mia preoccupazione e quella degli organizzatori, molti dei quali sindaci di comuni del Trentino, autorizzando lo stanziamento di 200.000 euro a favore degli organizzatori degli eventi.

A bilancio preventivo 2016 della Provincia approvato, parrebbero emerse serie difficoltà nell’erogazione dei suddetti finanziamenti a favore degli organizzatori delle manifestazioni enologiche, per via del fatto che i 200.000 euro stanziati potrebbero essere effettivamente erogati solo dietro la presentazione di spese da parte degli organizzatori per oltre un milione di euro: ciò perché le attuali normative di supporto alle attività promozionali utilizzate dalla Provincia consentono l’intervento solo in ragione del 20% delle cifre effettivamente spese.

Se la situazione non viene sbloccata al più presto, si rischia nuovamente l’annullamento delle iniziative suddette programmate per il 2016, perché non è materialmente possibile che i comitati e i comuni che organizzano eventi enologici riescano a finanziarsi autonomamente per oltre 800.000 euro, oltre al fatto che le reali necessità finanziarie per l’organizzazione degli eventi previsti sono di circa 200.000 euro.

 

Ciò premesso

si interroga

il Presidente della Giunta provinciale per sapere:

 

  1. Se quanto esposto in premessa sulla base delle segnalazioni fornitami dai comitati organizzatori e dai sindaci corrisponde al vero;
  2. Se, in caso di risposta affermativa al quesito di cui sub 1), non convenga con l’interrogante circa la necessità di attivare al più presto (e comunque non oltre entro il 10 febbraio 2016) le idonee procedure volte a superare l’attuale vincolo di compartecipazione al 20% rispetto al totale delle spese effettuate e riconosciute dalla Provincia, in modo da rendere effettivamente disponibile la somma di 200.000 euro stanziata in bilancio preventivo 2016 della Provincia a favore della promozione dei vini tipici del Trentino, in modo da consentirne la tempestiva organizzazione a partire dalla prossima primavera.

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

Cons. Claudio Civettini……………………….

LISTA CIVICA TRENTINA

 

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *