ZIRESI, FRA ATTUALITÀ E RICORDI

Selezione_048

Ecco qui le note di degustazione del Marzemino Ziresi 2013 Vivallis, che qualcuno mi ha richiesto, elaborate dalla guida Gilbert&Gaillard, che ha assegnato a questo vino una Medaglia d’Oro e un punteggio di 89/100.

La guida ha segnalato anche il Suseya- 2013 (blend Marzemino/Lagrein)  della medesima cantina con un punteggio di 87/100.

Vivallis Suseya – 2013
Vino rosso – Vallagarina I.G.T.
Voto : 87/100
Bel colore granata scuro, riflessi violacei. Naso piacevole di ciliegia, ribes, con una punta floreale. Bocca espressiva che
associa freschezza e rotondità: se ne apprezza la sua golosità ed accessibilità. Piacerà ai neofiti, abbinato a delle
grigliate.
Vivallis Marzemino dei Ziresi Superiore – 2013
Vino rosso – Trentino D.O.C.
Voto : 89/100
Denso, granata intenso, riflessi violacei. Naso invitante che mescola ciliegia, amarena, tocco floreale. Bocca rotonda,
carnosa, virile, profumi generosi fruttati e speziati, incorniciata da una struttura elegante, si esprime con ardore.
Aspettare un po ́.

Ne approfitto anche per pubblicare le immagini di una bottiglia storica, progenitore del Ziresi di oggi.

Era il 1991 e il Marzemino era valorizzato da un apposito Consorzio di Tutela come si deduce dalla fascetta leonina apposta sul collo della bottiglia.

 

 

 

CONDIVIDI CON

5 Commenti

  1. Canaglia Due Canaglia Due

    Ottimo questo Marzemino e ottimo, allora, quello della foto: se avessero lasciato fare a Mauro Baldessari oggi il Trentino vinicolo sarebbe tutta un’altra cosa. Ma purtroppo in Trentino corrono avanti i mediocri e i migliori (come Baldessari) vengono penalizzati.

  2. @mwg: su federdoc: con ogni probabilità il cvt non si è associato a federdoc…probabilmente..eh..
    @mwg: il consorzio rimase in vita circa vent’anni fra gli anni Ottanta e Novanta. Fu sciolto volontariamente dai soci rimasti – di fatto poche cantine sociali – nel 2002. Piano piano, gli altri soci a partire da Cavit e Concilio se ne erano andati, e poi anche i piccoli… e il cerino resto in mano alle quattro cinque sociali di riferimento (Avio, Isera, Mori, Sav): l’ultimo presidente fu Mauro Baldessari. Era l’inizio del declino del Marzemino – e si potrebbe discutere a lungo sui perché e sui per come – e fu tutto un fuggi fuggi. Ei fu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *