UN ROBOT SVELA I SEGRETI DI KRUG

Per la prima volta in assoluto, un brand del lusso utilizza un robot sulla sua piattaforma Twitter – una mossa audace in un mondo che di norma coniuga individualità, personalizzazione e un approccio “su misura”. Poiché la Maison Krug vanta un esclusivo collegamento emotivo con i suoi Krug Lovers, sono non meno di 800 le risposte dedicate che Krug ha attentamente creato per rispondere personalmente a ogni consumatore che invia un tweet su uno dei suoi Champagne.

Ogni bottiglia di Krug ha la sua storia. Nel 2011, Krug ha iniziato una rivoluzione, condividendo ciascuna di queste storie grazie all’uso della tecnologia digitale: il Krug iD. Questo numero a sei cifre, presente sull’etichetta posteriore di ogni bottiglia, può essere inserito sul suo smartphone per scoprire cos’ha di speciale ognuno di questi Champagne, alcuni dei quali necessitano 20 anni per essere creati. I Krug Lovers possono così scoprire una miniera di informazioni: dal numero di vini usati nell’assemblaggio e dalle sfide della vendemmia che lo Chef de Cave, Eric Lebel, ha dovuto affrontare, fino agli essenziali consigli per la degustazione e persino gli abbinamenti musicali proposti da famosi musicisti per arricchire l’intera esperienza.

Uno studio dettagliato su come le persone usano il proprio Krug iD nel mondo digitale, ha fatto emergere che spesso i Krug Lovers condividono la propria esperienza di degustazione sui social media, specialmente su Twitter. Tenendo a mente questa informazione, nel gennaio 2016 Krug ha compiuto una seconda importante iniziativa digitale, per “liberare” il Krug iD e offrirne totale accesso sui social media, a partire da Twitter.

Il concetto è semplice anche se al tempo stesso non appare immediato: quando qualcuno invia un tweet con il Krug iD, riceve una risposta in tempo reale che gli fornisce accesso a tutte le informazioni di quello specifico Krug iD. Questa risposta automatica fa parte degli 800 messaggi personali sviluppati dalla Maison, da abbinare ad ogni Krug iD. Questi tweet di risposta racchiudono il vero spirito di questa prestigiosa Maison: storica e iconoclastica, ma al tempo stesso perfettamente aggiornata sulla cultura attuale…

“Il vino più vecchio di questo assemblaggio ha la stessa età di Rihanna… Sembra che l’88 sia stato una forte annata per i sensi”, sarebbe la risposta automatica a qualcuno che invia con un tweet il Krug iD 408001 del suo Krug Grande Cuvée.

“La Stazione Spaziale Internazionale viene lanciata nel 1998. Sulla Terra, il suo Krug era appena stato vendemmiato”: ecco cosa potrebbe apparire su uno smartphone in risposta a un tweet che celebra gli aromi di Krug iD No. 111002, una bottiglia di Krug Clos d’Ambonnay 1998.

“Il vino più vecchio di questo blend esiste da prima di Google”, potrebbe essere la risposta per un Krug Lover dopo aver inviato un tweet con l’immagine di una bottiglia di Krug Grande Cuvée con iD 111005.

E le risposte non sono tutte dei semplici tweet con del testo, ma possono avere anche un formato più inaspettato. Per esempio, un Krug Lover che invia un tweet con il Krug iD 108002 potrebbe essere sorpreso da un video di Gregory Porter che esegue il suo famoso brano “Liquid Spirit” sul palco dell’Olympia di Parigi.

LA MAISON KRUG
La Maison Krug rappresenta il sogno di un uomo, Joseph Krug, di riuscire ad offrire ogni anno la massima espressione dello Champagne, indipendentemente dalle variazioni climatiche. Dal 1843, Krug è l’unica Maison a creare ogni anno solo Champagne de Prestige e, oggi, la Maison offre sette diversi Champagne, tutti contraddistinti dallo stesso livello di qualità, ed ognuno capace di illustrare una particolare espressione della natura, offrendo viaggi indimenticabili.

CONDIVIDI CON

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *