TRENTO VS FRANCIACORTA

Selezione_092
per mia responsabilità ieri la tabella è stata pubblicata con un errore: i valori dell’ultima riga risultavano invertiti. Ora sono corretti: trento 43 e franciacorta 109 – scusate tutti

Ogni tanto capita che qualcuno mi chieda quali siano, secondo me, le differenze fra TRENTOFRANCIACORTA. La risposta è sempre complicata e necessariamente incompleta. Dal punto di vista degustativo dare una risposta univoca e soddisfacente, credo sia impossibile, viste le numerose tipologie e le numerosissime produzioni aziendali. E poi si tratta di territori diversi e quindi anche le comparazioni valgono per quel che valgano, oltre ad essere decisamente inappropriate.

Eppure la domanda spesso mi viene rivolta, e sebbene cerchi di scansarla, quando proprio sono costretto mi rifugio in amenità di questo genere:  il TRENTO è un metodo classico verticale mentre il FRANCIACORTA è più orizzontale. Il primo è alpino, mentre il secondo è più champagnoso. Ma sappiamo tutti che queste generalizzazioni ci portano dritti dritti nel mondo delle sciocchezze.

Quello che è più facile e che si può fare, invece, è misurare le diversità imposte dai relativi disciplinari di riferimento. Per questo pubblico questa tabella riassuntiva (cliccare sopra l’immagine per ingrandire), sperando che possa soddisfare la curiosità di qualcuno.

CONDIVIDI CON

9 Commenti

  1. Curiosa&Sospettosa Curiosa&Sospettosa

    Proprio interessante questa tabellina, fa capire molte cose. Anche che buona parte delle tue battaglie erano, sono, giuste.
    Bravo fratello Cosomo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *