LO CHARME PROSECCHISTA DI FERRARI

Errorissimo da matita rossa, oggi, sull’edizione on line di The Guardian, uno dei più autorevoli e prestigiosi riferimenti dell’intelligentia proggressita britannica.

Sotto il titolo “The irresistible charm of prosecco” compare anche una bottiglia di Ferrari Trento DOC Brut, richiamata poi, correttamente (?), anche in didascalia.

Arrendiamoci all’egemonia prosecchista. La battaglia è perduta.  E Dio sta sempre dalla parte dei grandi battaglioni, come diceva a suo tempo quel francese. È andata così. Purtroppo.

CONDIVIDI CON

18 Commenti

  1. Ehm, mica tanto un errore. Dal pezzo del Guardian: “If you’re craving something with a little more bite and intensity, something more champagne-like, than prosecco can offer, but want to stay in Italy, this 100% chardonnay from the consistently excellent Ferrari from the far north is a beautifully poised mix of brioche, lemon and crisp apple.” 😉

    1. Ma no, al di la delle polemiche e delle provocazioni, credo che se un grande giornale come il Guardian cade in questo errore…vuol dire solo che dobbiamo arrenderci…all’egemonia culturale (oltre che lessicale) del prosecchismo. Prenderne atto. E magari cambiare strategie di comunicazione. Certo che la vedo complicata.

    2. Concordo in tutto…..aggiungerei che la differenza la fa anche il prezzo…sicuramente i due prodotti non sono paragonabili per costi di produzione dalla materia prima al ciclo di lavorazione certo che viene prodotto un….bollicine….di buona qualità a un prezzo alla portata della massa….personalmente oggi mi sono bevuto un millesimato franciacorta 2008 poi un ottimo trentodoc per finire il prosecco l’ho usato per fare il sorbetto, oggi è andata cosi….ma certe volte si naviga a solo prosecco…..

    3. non c’è niente di male a navigare a solo Prosecco .. anzi. Poi bisognerebbe capire le ragioni di questa egemonia… e magari provare a copiare… ad ispirarsi… ma non credo che il Trentino perfezionista della FEM e dell’autoreferenzialità ne abbia voglia..

    4. un giorno un elologo di vaglia …formato in FEM..mi disse: siamo vittime del nostro perfezionismo, a san michele ci hanno insegnato che noi eravamo destinati a diventare piu bravi degli champagnisti… e mentre noi ci provavamo…in veneto si inventavano il prosecco….

    5. Non lo so perchè non l’ho portato io….comunque preso al Poli e ricordo che sull’etichetta c’era scritto BIO, comunque oramai le ho finite e aspetto le altre che mi porta mio figlio che le prende da un suo cliente che lo compera sfuso e poi lo imbottiglia…un buon prodotto da bere in estate…bello fresco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *