VINISSAGE 2016

L’appuntamento è per sabato 28 domenica 29 maggio con la decima edizione di Vinissage mercato del vino biologico biodinamico e naturale, evento organizzato ad Asti nella bella costruzione industriale di fine ‘800 del Palazzo dell’Enofila, in Corso Cavallotti.

Vinissage è una kermesse che coinvolge e seduce tantissimi appassionati, e non solo, con degustazioni, occasioni di abbinamento gastronomico, acquisto di grandi vini ed appuntamenti culturali.
In questi dieci anni si è affermato come uno dei più importanti appuntamenti italiani dedicati al mondo della viticultura naturale e consapevole: un vero e proprio fiore all’occhiello dell’intensa primavera astigiana nella convinzione che la qualità dei vini nasca da una vendemmia sana e da un buon lavoro in vigna, seguito da un grande impegno in cantina, basato sul massimo rispetto per la naturalità dell’uva.
La due giorni, organizzata dalla Città di Asti in collaborazione con l’Associazione delle Città del Bio e Officina Enoica, nasce per promuovere e avvicinare appassionati e neofiti al mondo del vino biologico attraverso l’incontro e il dialogo diretto con i produttori. Il fine settimana di Asti, infatti, permette al pubblico non solo di degustare e acquistare il meglio della produzione italiana in questo settore, ma è soprattutto occasione per conoscere, dialogare e confrontarsi con chi produce e segue personalmente la preparazione del vino dal filare alla cantina.

Un’esperienza che va oltre l’etichetta e la bottiglia, un viaggio dal Piemonte alla Sardegna con settanta fra i migliori produttori del settore, per conoscere i luoghi dove la natura si sposa con le tradizioni del suo popolo e dove l’amore per le cose semplici si incontra ancora con le eccellenze dei suoi prodotti. Al Palazzo dell’Enofila saranno presenti vignaioli che coltivano viti e producono vini in modo artigianale e naturale, nel pieno rispetto del territorio, della vite e dei cicli naturali, privilegiando le varietà di uva locali e i componenti naturali del vino. La maggior parte delle cantine selezionate e partecipanti alla kermesse sono in regime di agricoltura biologica o biodinamica certificata o in conversione, alcune invece si “autocertificano tali” . Negli anni la richiesta di partecipazione alla due giorni dell’Enofila è cresciuta con costanza, accompagnando la tendenza alla conversione al biologico di tanta produzione vinicola italiana, e sono così diventati sempre più stringenti i criteri di ammissione alla manifestazione, nella precisa volontà di presentare al pubblico di appassionati e curiosi il meglio della produzione italiana. Le cantine selezionate a Vinissage 2016 sono esempi di rigore nella coltivazione senza sostanze chimiche di sintesi,
rispettose dei cicli naturali del terreno, pazienti nel lasciare all’uva i giusti tempi di maturazione e di
macerazione in cantina, attenti nella selezione di lieviti esclusivamente naturali che consentano di esaltare i profumi e le caratteristiche del vino. Nei dieci anni di esplorazione Vinissage ha accompagnato produttori e consumatori verso un vino biologico si fa sempre più ricercato, le cui vendite registrano una crescita superiore a quella del settore bio. Dal 2005 al 2014, la superficie coltivata destinata alla coltivazione biologica delle viti è più che raddoppiata, passando dai 30 mila ettari ai 70 mila. Segno questo che il vino biologico attrae il consumatore, sempre più attento a gustare un prodotto di piena qualità. In Italia dal 2013 al 2014 le cantine biologiche sono aumentate del 28%, con Sicilia, Puglia e Toscana con la maggiore estensione di superficie coltivata a viti biologiche.
A Vinissage non mancherà, poi, la possibilità di acquistare anche altri prodotti biologici come marmellate, olio, cioccolato, formaggi, salumi, ma anche abbigliamento e design sia all’interno dell’Enofila, sia sul piazzale esterno con Tutto Bio, mercatino a cura di Associazione Città del Bio. Ma non solo: per tutti gli appassionati in arrivo ad Asti l’offerta enogastronomica si completa con L’Europa in festa, il mercato europeo di Piazza del Palio. Un appuntamento con colori e sapori che come Vinissage festeggia quest’anno la decima edizione e richiama migliaia di visitatori con la presenza di un centinaio di operatori con specialità dolci e salate, ma anche artigianato, curiosità e souvenir provenienti da tutta l’Unione. Accanto all’incontro con i produttori e alle degustazioni Vinissage 2016 propone un ricco programma di appuntamenti fuori e dentro il salone.

Sabato 28 maggio alle 15.30, dopo l’inaugurazione ufficiale della decima edizione, si apriranno i lavori del Forum de Le Città del Bio sul tema dei biodistretti come strumento innovativo di governance territoriale sostenibile, con l’esempio virtuoso di quelli piemontesi già attivati: Suol d’Aleramo e Terre del Giarolo, a cura di Città di Asti e Associazione Città del Bio.
Sono tanti, poi, gli appuntamenti curiosi e che spaziano dalle performance ai laboratori sensoriali,
passando per cene vegane e concerti decisamente originali.
Alle 18 non poteva mancare un bio aperitivo, in collaborazione con ANAG e Officina Enoica, con cocktail a base vino delle aziende Chinati Vergano e Rossi d’Angera, accompagnati da bretzel austriaci, direttamente da Europa in festa. Saranno proprio i bartender Mauro Vergano e Arturo Rossi a raccontarci i loro aperitivi Alle ore 20 si festeggia con la serata Strano? No…vegano!, una cena a base di piatti vegani per celebrare i 10 anni di Vinissage. I festeggiamenti si concluderanno in musica con lo specialissimo Conciorto, spettacolo musicale con e per ortaggi con Biagio Biagini autore radiofonico e letterario e Gianluigi
Carlone, membro della Banda Osiris.
La mattina di domenica 29 è dedicata alla scoperta della canapa: per scoprirne le virtù e per imparare a fare la pasta l’appuntamento è alle 12 per il laboratorio sensoriale Pasta e Canapa. Alle 15 si festeggia un secondo anniversario con un evento per Sua maestà, la Barbera e per i 70 anni del Consorzio di Tutela del Barbera d’Asti e Vini del Monferrato. Pietro Arditi, Simone Roveglia e Nadia Verrua racconteranno dei loro vini e seguirà la degustazione dei prodotti delle cantine Valpane, Centofilari e Cascina Tavijn. Un secondo appuntamento alle 17 di parole e degustazione in collaborazione con ONAV e Officina Enoica tutto dedicato alla Falanghina campana con i vignaioli con Antonio Orsini, Marco Ciervo di Terre dei Lanzi e Pasquale Giordano del Fosso degli Angeli che raccontano i loro vini. Come da tradizione a Vinissage durante questa degustazione è garantito il servizio di interpretariato in LIS (Lingua Italiana dei segni).
Ma non solo all’Enofila. Giovedì 26 maggio all’Osteria Il Podestà di Asti alle ore 20 una gustosa anteprima in collaborazione con la FIS Federazione Italiana Sommelier dedicata a L’Unesco nel bicchiere: protagonisti i vini biologici prodotti nei paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato insieme a i produttori di Cascina del Monastero, Ca d’Tantin e Camparo.
Sempre Giovedì 26 maggio presso alcuni locali del centro storico dalle ore 18 BIOAPERITIVO: i sommelier AIS racconteranno curiosità e segreti del vino biologico e dei vini di Vinissage
Sabato 28 presso la Cripta di Sant’Anastasio alle 17 e alle 18 si potrà assistere e partecipare a Il Vino si racconta attraverso i 5 sensi, performance per cogliere tutte le sfumature del vino col corpo e con la mente.

La partecipazione agli eventi fuori salone garantisce l’ingresso ridotto a Vinissage

L’appuntamento per tutti i wine lovers, slow-trotters ed amanti del turismo esperienziale è ad Asti dal
28 al 29 maggio!

INFO AL PUBBLICO

Vinissage – Centro Congressi Palazzo dell’Enofila, C.so Felice Cavallotti 45/47 ASTI

Orari – sabato 28 maggio dalle 15 alle 20,30 – domenica 29 maggio dalle 10,30 alle 19

Ingresso 10 euro incluso tasca, calice, degustazioni libere e buono sconto di 5 euro da spendere

nell’acquisto di prodotti in vendita a Vinissage

Ingresso ridotto a 5 euro per gli iscritti alle associazioni di categoria ONAV, AIS, ANAG, FISAR E ENS

Sabato 28 maggio alle 20.30 – Centro Congressi Palazzo dell’Enofila – Cena vegana e spettacolo

musicale su prenotazione fino ad esaurimento posti – € 20,00 a testa

Sono previste agevolazioni per i passeggeri del servizio ferroviario metropolitano da Torino

(www.sfmtorino.it) e bus navetta provenienti da Torino, (prenotazione obbligatoria scrivendo a

agenzia@buscompany.it)

www.vinissageasti.it

Facebook: www.facebook.com/vinissage

Twitter: @VinissageAsti Hashtag: #vinissage2016

Instagram: @Vinissage Hashtag: #vinissage2016 direi togliere

Comune di Asti – Servizio Turismo e Manifestazioni Simona Bottero 0141 399526

vinissage@comune.asti.it

Officina Enoica Gianni Camocardi 335 6238642

Associazione delle Città del Bio Davide Turchetto 011 43.64.830

Ufficio stampa

Las Chicas – Cocchi Ballaira / Federica Ceppa

laschicas@adfarm.it

011 3199871

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *