79^ MOSTRA VINI DEL TRENTINO, LA CONFERENZA STAMPA E IL PROGRAMMA

Questa mattina a Palazzo Roccabruna, sede dell’ Enoteca Provinciale di Trento, è stata inaugurata attraverso la consueta conferenza stampa, la 79° Mostra dei Vini Trentini.

Una conferenza frizzante in cui sono intervenuti in ordine, Mauro Leveghi – Direttore della Camera di Commercio di Trento, Giovanni Bort – Presidente della CCIAA, Graziano Molon Direttore del Consorzio dei Vini del Trentino, Elda Verones – Direttrice dell’ APT Trento Monte Bondone e Roberto Stanchina, assessore per le Politiche Agricole e del Turismo della Città di Trento.

Mauro Leveghi ha aperto la conferenza con un breve excursus storico di 79 anni della Mostra, sottolineando la volontà di tutti nel riportare la Mostra entro le pareti di Palazzo Roccabruna, luogo di Nascita della Mostra e storicamente ad essa dedicato. Ha proseguito con una carrellata dei dati produttivi relativi alla vendemmia 2015 evidenziando l’importanza che riveste la “Doc Trentino con i suoi 404.000 hl rivendicati come DOC di cui la maggior parte di tipologia vino bianco”.

Anche Bort ha enfatizzato il desiderio che ha trainato la volontà di riportare il tutto a Palazzo Roccabruna quale luogo “Ambasciatore” del Vino Trentino.

Il direttore di Consorzio Vini Molon, a sua volta ha sottolineato (di nuovo) l’importanza di riportare la Mostra nel suo luogo natio, aggiungendo che saranno 43 le aziende presenti con 128 referenze tra vini Trentino DOC, IGT e Trento DOC. Sempre Molon ha proseguito commentando che sarà presente “Il meglio della produzione trentina con tutte le sue referenze”, e proseguendo poi che “è stata la volontà di fare rete tra le varie istituzioni (APT, Comune, CCIAA e Consorzio vini)” ad animare l’organizzazione della Mostra “per il bene del territorio e della sua valorizzazione” e inoltre che è stato volutamente creato dall’organizzazione tutta un insieme di eventi nell’evento ad animazione del tutto con lo scopo di creare “un’ occasione di incontro per trovarsi per parlare di vino”. Molon ha quindi proseguito illustrando i vari eventi uno ad uno, spiegando che l’intento è quello di avvicinare il pubblico alle produzioni locali sia enologiche che gastronomiche, ed è per tale motivo che sono stati organizzati degli appuntamenti di “avvicinamento al vino” guidati da esperti Sommelier. Gli eventi non sono solo per il pubblico, ma anche per gli addetti del settore, infatti vi saranno degli incontri “incoming” in cui 12 buyer provenienti da molti stati esteri (tra cui Hong Kong e Stati Uniti) avranno la possibilità di conoscere il territorio ed i nostri produttori.

La Direttrice Verones ha infine concluso la presentazione del programma con i ringraziamenti a tutti gli Enti organizzatori che hanno collaborato sancendo così l’importanza di un legame, di un confronto e di una collaborazione tra Vino- cultura – territorio e turismo. Ha inoltre affermato che tutta la proposta della quattro giorni dedicata al vino trentino è un “insieme di proposte qualificate ed organizzate nei minimi dettagli e con cura”.

L’Assessore Stanchina ha chiuso la conferenza con i saluti di rito ed i ringraziamenti a tutto lo staff del Comune che ha collaborato per la buona riuscita della manifestazione che si svolgerà nel centro storico di Trento.

A termine della presentazione dei relatori, il giornalista Sergio Ferrari di “Vita Trentina” ha fatto acutamente notare che su 70 produttori aderenti alla Strada del Vino, solo 43 sono presenti alla Mostra. Inoltre ha chiesto se saranno presenti i vini biologici dal momento che il presidente del Consorzio Vini del Trentino, Alessandro Bertagnolli, tiene molto a questo discorso essendo lui un biologico/ biodinamico certificato ed essendo, la produzione biologica, un argomento molto attuale. La risposta è stata che l’adesione e la scelta della tipologia dei vini da portare in mostra è lasciata ai produttori stessi. Inoltre è stato chiesto come prosegue il lavoro di certificazione biologico per il Trentino e, Molon ha affermato che si conta di chiudere la pratica entro la fine dell’anno solare.

Il presidente di Consorzio Vini, Bertagnolli purtroppo non era presente per un imprevisto e nemmeno il presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, Francesco Antoniolli, a causa di una sovrapposizione di impegni.

Programma

DEGUSTAZIONI A PALAZZO ROCCABRUNA
orari
19 e 20 maggio dalle 17 alle 22
21 maggio dalle 11 alle 23
22 maggio dalle 11 alle 21
Prezzi:
5,00 Euro tre calici di vino base
10,00 Euro tre calici di vino millesimato o riserva

Apertura giovedì 19 maggio ad ore 17.00

Giovedì 19 maggio
Ore 17 – Palazzo Roccabruna
Apertura della 79° Mostra Vini del Trentino

Ore 19 – Cinema Astra – Corso Buonarroti, 16, Trento
Proiezione gratuita del film “Archévitis” e “L’approdo enoico”, due cortometraggi dedicati al viaggio del Marzemino dal Caucaso al Trentino.  Presentazione a cura dell’autore Nereo Pederzolli. Produzione Sirio Film e Comune di Isera (60’ circa)
L’Enoteca del Cinema è aperta con una selezione dei vini presentati alla Mostra.

Venerdì 20 maggio
Ore 11 – Libercafè – Piazza Dante – Palazzina Liberty
Momenti DiVini: avvicinamento agli autoctoni trentini. Prenotazione allo 0461/887101. Ingresso gratuito

Ore 18 – Libercafè – Piazza Dante – Palazzina Liberty
Momenti DiVini: avvicinamento agli autoctoni trentini. Prenotazione allo 0461/887101. ingresso gratuito

Ore 19 – Cinema Astra – Corso Buonarroti, 16, Trento
Proiezione gratuita del film “Barolo boys. Storia di una rivoluzione”
Il meraviglioso paesaggio delle Langhe fa da sfondo alla storia di un gruppo di amici, i “ragazzi ribelli” che hanno reso grande il vino italiano, tra conflitti generazionali, geniali intuizioni e polemiche mai sopite. Un film di Paolo Casalis e Tiziano Gaia (64′). Una produzione Stuffilm.
L’Enoteca del Cinema è aperta con una selezione dei vini presentati alla Mostra.
Ore 20 – Palazzo Roccabruna, laboratorio formazione
Divinisensi: degustazione sensoriale immersiva di Carlo Casillo e Mariano De Tassis. Ingresso gratuito. Prenotazione allo 0461/887101

Ore 20.45 – Area Sass – Spazio Archeologico sotterraneo del Sas – Piazza Cesare Battisti, Trento
Sei vitigni in cerca d’autore, rappresentazione teatrale con Maura Pettorruso. Ingresso gratuito

Ore 21.30 – Palazzo Roccabruna, laboratorio formazione
Divinisensi: degustazione sensoriale immersiva di Carlo Casillo e Mariano De Tassis. Ingresso gratuito. Prenotazione allo 0461/887101
Ristorazione:
In collaborazione con la Strada dei formaggi delle Dolomiti l’agritur Fior di Bosco (Valfloriana) proporrà dalle 17 alle 22 a Palazzo Roccabruna un piatto unico tradizionale (15,00 Euro) ed un piatto “aperitivo” (7,00 Euro) abbinati ai vini in mostra.

Sabato 21 maggio
Ore 11 – Libercafè – Piazza Dante – Palazzina Liberty
Momenti DiVini: avvicinamento agli autoctoni trentini; prenotazione allo 0461/887101. Ingresso gratuito

Ore 18 – Libercafè – Piazza Dante – Palazzina Liberty
Momenti DiVini: avvicinamento agli autoctoni trentini; prenotazione allo 0461/887101. Ingresso gratuito

Ore 19.30 – Palazzo Roccabruna, laboratorio formazione
Divinisensi: degustazione sensoriale immersiva di Carlo Casillo e Mariano De Tassis. Ingresso gratuito. Prenotazione allo 0461/887101

Ore 20.45 – Museo Diocesano Tridentino – Piazza Duomo, 18, Trento
Sei vitigni in cerca d’autore, rappresentazione teatrale con Maura Pettorruso. Ingresso gratuito

Ore 22.30 – Palazzo Roccabruna, laboratorio formazione
Divinisensi: degustazione sensoriale immersiva di Carlo Casillo e Mariano De Tassis. Ingresso gratuito. Prenotazione allo 0461/887101

Ristorazione:
In collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino il ristorante Scrigno del Duomo di Trento proporrà a Palazzo Roccabruna dalle 11.00 alle 23.00 un piatto unico tradizionale (15,00 Euro) ed un piatto “aperitivo” (7,00 Euro) abbinati ai vini in mostra.

Domenica 22 maggio
Ore 11 – Palazzo Roccabruna, laboratorio formazione
Profumo di-vino: laboratorio degustativo-olfattivo a cura di Erica Angeli (ArtFoodLab) esperta di profumi e di Antonio Falzolgher, sommelier AIS; prezzo 5,00 Euro.
Prenotazioni allo 0461/887101
Ristorazione:
In collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino l’agritur Rincher (Roncegno) proporrà a Palazzo Roccabruna dalle 11 alle 21 un piatto unico tradizionale (15,00 Euro) ed un piatto “aperitivo” (7,00 Euro) abbinati ai vini in mostra.

CONDIVIDI CON

7 Commenti

  1. Pingback: TRENTINO, IL DECLINO DI UN TERRITORIO - TRENTINO WINE BLOG

  2. Pingback: AFFANNO DOC - TRENTINO WINE BLOG

  3. MWG MWG

    Mi sorgono spontanee alcune domande.
    Ad esempio ci si è chiesti come mai mancano all’appello alcune delle aziende più rappresentative delle piccole produzioni autoctone trentine. Dove sono i piccoli e tradizionali produttori?
    Il Castel Beseno Moscato Giallo è prodotto anche nella versione passita? E il Vino Santo Trentino, l’eccellenza del vino dolce nostrano? Come mai non c’è nella proposta gastronomica?

    Osservando inoltre il programma ci si chiede perché della scelta dei giorni dal 19 al 22 Maggio, weekend molto impegnativo dal punto di vista enogastronomico a causa di numerosi eventi importanti tra cui “Cerevisia” festival delle birre artigianali che si svolgerà a Fondo (TN) e “Soave Prewiew” che impegnerà molti dei visi noti del giornalismo enogastronomico italiano ed internazionale.
    Inoltre mi segnalano che il giorno 21 ad ore 15.30 si svolgerà la gara podistica dilettantistica “color run” che ha registrato 20000 iscrizioni per quest’anno. Sempre osservando il ricco programma, e trattandosi di una Mostra del Vino, sorge spontanea la domanda del perché solo 8 Cantine che hanno creato delle Iniziative, di cui 5 lagarine piuttosto “fuori area” rispetto al luogo della mostra.

    1. Tex Willer

      Come sempre acuta nelle osservazioni MWG, brava!
      E complimenti anche a Sergio Ferrari per le sue domandine scomode,
      mentre agli altri… complimenti per l’assenza. 😉

    2. Zagor Zagor

      Ho letto poco fa l elenco, in effetti si mancano tutte le cantine di maggior reputazione. È non capisco il perché. Oggi chiedo ai sommelier di Roccabruna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *