UN’AGRICOLTURA SOSTENIBILE, UNA SPERANZA DI FUTURO

Interessante questa nona giornata tecnica della vite e del vino del 21 dicembre 2016 svoltasi a San Michele all’Adige.
Come prevedibile, ed ampiamente riportato dalla stampa local,e si è parlato del problema peronospora che tanto ha preoccupato quest’estate viticoltori e tecnici, inoltre ampio spazio alla Drosophila suzukii, e alla fine si è fatta una valutazione della vendemmia e dei vini.

Quello che la stampa locale ha trascurato di riportare, e a mio avviso sbagliando, è stata la relazione del dottor Giacomo Assandri del Muse, che in poco tempo ha fatto il punto sulle ricerche in atto sull’avifauna delle aree viticole del Trentino al fine di evidenziare possibili spunti per la gestione e la conservazione in questi agro-ecosistemi.  Il dottor Alessandri ha spiegato che la ricerca è stata portata avanti in tutto il distretto vitivinicolo della provincia, approfondendo vari aspetti del tema, dalla diversità delle comunità di uccelli, alla conservazione di specie minacciate fino al successo riproduttivo delle specie presenti nei sistemi più intensivi.

Questo progetto, ha evidenziato il dottor Assandri, è stato portato avanti dal Muse di Trento e dell’Università degli studi di Pavia, avvalendosi della collaborazione dell’Unità viticoltura del Ctt della Fem. La collaborazione con Fem ha permesso la definizione di un vademecum di buone pratiche in viticoltura per favorire la biodiversità nei vigneti.

Ecco, io penso che questo progetto, anche se alcuni agricoltori in modo del tutto autonomo già lo praticano, andrebbe ampiamente condiviso, innanzi tutto dal mondo cooperativo a me tanto caro, Cavit compresa. Avremmo così un bel biglietto da visita da spendere presso i nostri clienti e sopratutto dinnanzi ai nostri numerosi turisti.
Mi auguro pertanto che le nostre Cantine Sociali facciano proprio questo progetto e diano così l’immagine di come sono i loro viticoltori: attenti all’ambiente e difensori della biodiversità presente nei loro vigneti.
Per chi volesse rivedere la relazione del dott. Assandri è possibile a questo indirizzo, esattamente al minuto 18:20.
Buon ascolto e sopratutto Buon Natale.

CONDIVIDI CON

3 Commenti

  1. Angelo Rossi Angelo Rossi

    Grazie Giuliano per aver postato le relazioni della giornata, interessanti per chi come me non ha potuto partecipare. Per sottolineare l’importanza dell’intervento di Assandri, mi permetto ricordare il ruolo di anello di congiunzione che i volatili hanno avuto nella stessa evoluzione della specie umana: senza di loro saremmo ancora pesci. Rispettiamoli e aiutiamoli, quindi. Parola … di un angelo. Buone feste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *