TESTO UNICO DELLA VITE E DEL VINO: ECCOLO

La nuova legge fondamentale del settore – Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino – è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale, lo scorso 28 dicembre. In giro c’è già il vademecum dell’Informatore Agrario che aiuta a comprenderla fino in fondo. Se qualcuno è interessato, comunque, può scaricare il testo completo a questo link.

Mi permetto solo una nota di attualità. La repentina apertura di Consorzio Vini ai vignaioli, di cui abbiamo dato notizia ieri, potrebbe trovare una spiegazione ex lege nell’articolo 41, comma 3, punto b della norma, che fa obbligo ai consorzi di dotarsi di uno statuto che garantisca  una equilibrata rappresentanza negli organi sociali a tutte le componenti della filiera.  Se così fosse, ma per ora questa è solo una mia interpretazione, la decisione di provare ad imbarcare sulla nave, seppure in una posizione ininfluente,  un paio di vignaioli fra quei pochi che ancora sono rimasti all’interno di Consorzio, avrebbe il sapore di un’operazione politica sbracata, dagli esiti prevedibili e scontati: la definitiva frattura fra Consorzio e  i vignaioli di area Fivi. Con un cadavere, ormai non più eccellente, a fare brutta mostra di sé: il Trentino del vino.

TESTO UNICO DELLA VITE E DEL VINO

CONDIVIDI CON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *