GLIFOSATE SÌ, GLIFOSATE NO. GLIFOSATE BOH!

Anche l’Europa ora ci dice che il Glifosate non fa male. Non che dell’Europa ci si debba, e ci si possa, sempre fidare, ma insomma. L’Echa, Agenzia europea per le sostanze chimiche, esclude che il potente e diffusissimo, e contestatissimo, diserbante chimico possa avere effetti cancerogeni, mutageni e genotossici. Ci sarà da approfondire e da capire. Ma resto convinto, come scrivevo l’altro giorno che la battaglia contro il glifosate sia stata, e sia, un falso bersaglio; utile e funzionale a dissimulare, e nei fatti a giustificare, numerosissime altre pratiche che impiegano molecole ad alto rischio.
Leggi l’articolo di Donatello Sandroni su AgroNotizie


LASCIA UN COMMENTO

6 Commenti

  1. Ci sarà da approfondire, mettendo in relazione ogni elemento come scrive Matteo. Sono sempre molto scettica su questi allarmi che comunque montano nel tempo anche grazie a voci più o meno autorevoli e che poi smontano come bolle di sapone. In ogni caso un elemento di cui tener conto è la sempre maggior attenzione/sensibilità diffusa per il biologico.

  2. Be’ bene non fa, e questa si chiama precauzione. Detto questo quale e’ l’alternativa, a pari costi? Se domani vietiamo tout court sta roba ci sarà gente che muore di fame. Senza retorica. Altra cosa e’ il discutere di questo per introdurre nuove ( ma ben conosciute ) molecole: E’ come se un proprietario di un arsenale atomico piangesse per avere anche l’ultima pistola di moda ” perché non si sa mai “.
    Il sapere, la ricerca e il contatto con il terreno sono la chiave, no tante puttanate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...