RELAX

Montepulciano d’Abruzzo (senza brand) sfuso – dedicato al mio amico Angelo Carrillo e al vino d’arte, al vino pezzo unico, al vino soggettivistico… al vino capolavoro.
Io resto sul quartino…d’Abruzzo… Contadino.
#sfusocheresiste #quartinocheresiste #territoriocheresiste

CONDIVIDI CON

16 Commenti

    1. il Conte il Conte

      Preferisco “l’Uomo delle Taverne” al “Pollo in Enoteca o al Ristorante”!
      Se il vino della casa è selezionato — è ottimo, soprattutto per i single.
      I vini da 750, in enoteca e in ristorante, hanno ricarichi pazzeschi, a danno del giusto consumo, del consumatore elegante e della casa produttrice, costretta quasi sempre a vendere cartoni su cartoni a prezzi concorrenziali, da sballo che poi non risultano tali nella “Lista dei Vini” in quanto aggravati (se va bene) del 120%.
      Solo il somellier – se c’è – è quasi un omaggio della casa ….
      E’ la “Guerra dei Cartoni” e dei “Dobloni” !

    1. Luca Traversa caro luca ….anche se l’amico Angelo Carrillo…non ci crede… .anche noi vecchi abitatori delle taverrne…e figli di un mondo contadino..dove il vino veniva usato come rinforzino per far lavorare di più i muli, anche noi figli di questa civiltà contadina, obliata dagli wine maker cottarellati e parkerizzati, ..di cui lui canta il canto renziano… .anche noi…abbiao fatto qualche lettura. Poche. Mar giuste. Forse. Gazie Paola Attanasio. Anche se sei stata solo una mia allieva che mi stava ad ascoltare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *