VARNER E ARMANI, BENEMERITI DELLA VITICOLTURA ITALIANA

Ci sono anche due trentini fra i Benemeriti della viticoltura Italiana, premiati da Vinitaly quest’anno: sono Mauro Varner, Chef Agronomist del Gruppo Mezzacorona, e Albino Armani, a capo dell’omonimo gruppo da 40 milioni di euro di fatturato strutturato in tutte le regioni del Nord – Est, ma nato nel Basso Trentino, a Chizzola di Ala. Il primo è stato premiato in quota Trentino e il secondo in quota Veneto.

Il Premio, che dal 1973 viene riconosciuto su base regionale a coloro che hanno contribuito e sostenuto  il progresso qualitativo dell’enologia italiana, dal 2016 è intitolato ad Angelo Betti, ideatore di Vinitaly negli anni ’60. Consegna del premio e presentazione del libro Vinitaly “dalla storia al futuro” il pomeriggio del primo giorno di Vinitaly.

L’elenco completo dei Benemeriti 2017: 

Domenico Pasetti (Abruzzo); Ruggiero Potito (Basilicata); Tommaso Caporale (Calabria); Azienda Agricola Torre dei Chiusi (Campania); Angela Sini (Emilia-Romagna); Stanko Radikon (Friuli Venezia Giulia); Antonio Santarelli (Lazio); Azienda
Agricola Zangani (Liguria); Azienda Fondo Bozzole (Lombardia); Azienda Agricola Simone Capecci (Marche); Azienda VI.NI.CA. (Molise); Azienda Agricola Beccaria Davide (Piemonte); Barbara Raifer (Provincia Autonoma di Bolzano); Mauro Varner (Provincia Autonoma di Trento); Vittoria Cisonno (Puglia); Daniela Pinna (Sardegna); Azienda Baglio del Cristo di Campobello (Sicilia); Stefano Barzagli (Toscana); Sara Goretti (Umbria); Andrea Barmaz (Valle d’Aosta); Albino Armani (Veneto)

 

CONDIVIDI CON

7 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *