DA LAIMBURG ARRIVA LA SPAZZOLA DIRADANTE


Il settore Enologia del Centro di Sperimentazione Laimburg ha sviluppato un nuovo strumento chiamato “spazzola diradante” studiato per diminuire la compattezza dei grappoli. Ora da prototipo il macchinario è stato prodotto ed è a disposizione sul mercato. La spazzola diradante da montare sui trattori della ditta “Stocker Maschinenbau” di Terlano agisce sul grappolo senza compromettere il fogliame. Diminuendo la compattezza dei grappoli si riesce a ridurre sensibilmente la possibilità per le piante di affezioni quali la botrite o muffa grigia della vite.

Il nuovo macchinario può essere utilizzato per molte varietà e in condizioni climatiche differenti e può influire in modo decisivo e positivo sulla salute delle piante e sulla qualità del vino.

La spazzola diradante sviluppata dal Centro di Sperimentazione Laimburg, come fa presente il suo direttore Michael Oberhuber, costituisce un modello esemplificativo dell’attività che il centro svolge in favore dell’agricoltura cercando di individuare soluzioni innovative efficaci e sostenibili evitando trattamenti chimici.

La soluzione individuata nel settore vitivinicolo costituisce un’interessante e vantaggiosa alternativa per le piccole imprese in Alto Adige.

CONDIVIDI CON

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *