BALLISTARIUS LETRARI, L’ESSENZIALE È INVISIBILE AGLI OCCHI

Si vede bene solo con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi

Antoine de Saint-Exupéry

Ballistarius 1997 Letrari Igt Vgneti delle Dolomiti ed imbottigliato all’origine da Maso Lodron, 12,5% vol.

Il 1997 è la prima annata di questo vino prodotto pochi esemplari. È ottenuto da uve Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Lagrein coniugando il classico bordolese con la vocazione Trentina… e pensare che qualcuno sostiene che in questa zona e da queste uve non si può ottenere nulla di buono! Sentori riconducibili a confettura scura di prugna, ribes e sciroppo di tamarindo; a margine una sottile ma netta percezione speziata di pepe, rabarbaro ed evidente finale di liquirizia a schiaffi! Ancora si percepisce il carrubo, la foglia di tabacco, note all’apertura di catrame. Durante tutta la degustazione non abbandona mai la netta sensazione di china corroborante e mai doma. Sorso simmetrico e gratificante, tannino di nobile fattura e lunghe note riscontrate al naso che ritornano preziose alla bocca.

Prezzo (2007): 29,00 euro

CONDIVIDI CON

2 Commenti

    1. ha ragione Franco, inserendo il post ho sbagliato il nome del vino (Ballistarius) e chiedo scusa alla famiglia Letrari e ai lettori e naturalmente ringraziamo lei che lo ha fatto notare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *