IL DIEDRO ROTALIANO

Di generazione in generazione siamo alla quarta: Cantina Dorigati. Diedri – Teroldego Rotaliano Superiore  Riserva 2013 Doc, 13,0% vol. .Vitigno da un gran potenziale, le espressioni e le sfaccettature di questo prodotto mi interessano parecchio in questo periodo. A differenza di altre bottiglie dello stesso vitigno questo è dal primo momento …

STOCKER, IL METODO AFRODISIACO

Giornata intensa, mi coccolo con questa bottiglia: in fondo chi non lavora non… beve poi metodo classico! l’attore protagonista è lo Stocker Riserva 2009, 12,5% vol. metodo classico. Io umile comprimario lo apro e mi lascio andare…l’uvaggio mi incuriosisce, Chardonnay, Pinot bianco e Sauvignon. Tra i tre, ovvio, l’ultimo mi …

E IL NAUFRAGAR M’È DOLCE IN QUESTO ASINONE

Poliziano, vino nobile di Montepulciano, Asinone 2011 ( Alc. 14,5% vol.). Che gran bel bere: Prugnolo gentile 100%. Di un rubino elegante, il suo profilo è come un ventaglio dove in ogni pezzetto corrisponde un sentore e con ogni soffio elargisce nuove sensazioni avvolgenti. Rosa, lamponi, iris, mora. Riprovo, chicco di caffè, erbe …

FRA CORVINA E OSELETA, IL ROSSO DELLA VALPO

La Grola, 2011 rosso igt Veronese – Allegrini.. Un cru a tutti gli effetti, vigneto simbolo della Valpolicella. Maturazione in barriques di rovere francese di secondo passaggio per 16 mesi, massa per 2 mesi e affinamento in bottiglia per 10 mesi. Grado alcolico: 13,85% Vol., Corvina 90%, Oseleta 10%.  Rubino …

IL TRENTINO DI LORENA, IL TRENTINO CHE RESISTE

  Questo vino mi diverte perché non dimostra i suoi 75 mesi passati sui lieviti… È una serata leggera, attorno a un vino che diverte, praticamente una serata tra amici (erano pochi i posti disponibili), con Lorena Lancia che illustra, racconta, discute, analizza tre vini trentini accompagnati da salumi, formaggi …

IL CALUSO E IL MOBILE ANTICO DELLA NONNA

Caluso passito, Gnavi Carlo, 2005, 14,00% vol. annata 2005, docg. L’Erbaluce è un vitigno a bacca bianca autoctono che si è sviluppato e adattato al territorio e al terreno morenico, morena dell’età quaternaria. Il terreno è sabbioso e sassoso (ciottoli provenienti dal massiccio del Monte Bianco), pertanto ricca di minerali …

IL NOTAIO E IL SUO SIGILLO

Giocoso tentativo di emulazione della degustazione della medesima bottiglia (ma di annata diversa) effettuata qualche giorno fa da Raffaele Fischetti, presidente FIS – Fondazione Italiana Sommelier. Il bicchiere (quasi sacerdotale) della mia confraternita del cuore (quasi) per questo vino autentico del sud autentico: profondo, anche nel colore impenetrabile, e profondo …

IL BRAMITO DI ANTINORI

Bramito 2013, Castello della Sala (Antinori) 12,5% vol. Umbria, sosta 5 mesi in acciaio e barrique, un’aperitivo degno di nota. Una sottile tostatura ci accompagna durante tutto il percorso degustativo, richiama qualche somiglianza lontana con vini d’Oltralpe: paglierino sufficientemente carico, si riconoscono al naso una piacevole pesca sciroppata vanigliata e una …

CASTEL BESENO – DEGUSTAZIONE ONAV

ONAV Trento e L’enoteca Provinciale del Trentino di Palazzo Roccabruna organizzano una serata di approfondimento e degustazione dedicata al Trentino Superiore D.O.C. Castel Beseno. Un vino dolce, autentico gioiello della Vallagarina, ottenuto da una vendemmia tardiva di uve Moscato Giallo coltivato esclusivamente sulle limitrofe pendici di Castel Beseno, nei comuni …

IL SIGILLO DEL VULTURE

Aglianico del Vulture il Sigillo 2010 Cantine del Notaio, 14,0% vol. bloccato tra la neve qualcosa devo pur fare… . Ricco, possente fin dall’impenetrabile color rubino. Naso profondo con netti richiami di prugne fresche, mirtilli, china, viola, piacevole cioccolatino al rum. Bocca sapida e succosa con tannino perfettamente integrati, finale su …

ALTO ADIGE, LA BOLLA DELLE ALPI A MILANO

Oltre 200 gli appassionati delle bollicine che partecipavano alla presentazione dei migliori Metodo Classico dell’Alto Adige a Milano. In degustazione erano gli spumanti di cinque cantine altoatesine: Arunda, Lorenz Martini, Cantina Kaltern, Cantina St. Pauls e Kettmeir. Mercoledì 2 febbraio a Milano i produttori di spumanti Metodo Classico Alto Adige …

F.I.S. – TAA: I CORSI COMINCIANO DA LETRARI DZ RISERVA

Dicono che il dosaggio zero è quello che più rispecchia e valorizza le sfaccettature di un singolo territorio. Questo TRENTO Dosaggio Zero Riserva Letrari ne è l’esempio. Abbiamo festeggiato l’inizio del corso, perché di festa e gioia si tratta con questo 5 grappoli eccellenza italiana. Trentacinque corsisti attenti e fortunati perché altri non …

DEGUSTA CON LORENA IL VINO TRENTINO

Continua l’esplorazione di FISAR Milano e della miglior sommelier d’Italia 2016 FISAR, Lorena Lancia, nel panorama enologico trentino. Dopo la degustazione a palazzo Roccabruna – Enoteca Provinciale del Trentino, avvenuta dieci giorni fa, un nuovo appuntamento, questa volta a Milano, per approfondire l’esperienza enologica trentina. Lorena Lancia guiderà i sommelier …

UN POMERIGGIO A PALAZZO ROCCABRUNA

di Lorena Lancia – Venerdì scorso, in visita alla città di Trento, ho avuto il piacere di essere ospite di Palazzo Roccabruna – Enoteca Provinciale del Trentino , uno scrigno prezioso che racchiude storia e cultura di questi luoghi di montagna. Nelle sale del palazzo, l’Enoteca Provinciale accoglie oltre 500 etichette …

AUTOCTONO A PIEDE FRANCO: PERCISO

Narciso, soprannominato «CISO», era un contadino Trentino che possedeva un vigneto di Lambrusco a foglia frastagliata le cui viti erano state piantate da più di 100 anni, quindi una rarità in un territorio dove dagli anni ’80 circa le varietà più commerciali hanno in parte sostituito quelle autoctone. Un vigneto …