FRANCIACORTA VOLA

Sono stati diffusi nei giorni scorsi i numeri che disegnano il profilo commeriale del FRANCIACORTA (DOCG). Si tratta dei numeri rilevati dall’osservatorio del Consorzio bresciano che riguardano, purtroppo, solo i volumi e non i valori. Nel 2016 sono state vendute 17 milioni e 400 mila bottiglie. Una flusso commerciale che segna un …

EXPORT VINO: LUCI E OMBRE

Cresce, secondo le rilevazioni Ismea, l’export di vino italiano. Un picco in alto che riguarda soprattutto il valore:  5,6 miliardi di euro, con un +4% sul 2015. Crescono, ma con un ritmo inferiore, anche i volumi:  21 milioni di ettolitri (+3%). Su entrambi i fronti l’Italia non riesce comunque a …

Il vino sofferente

In questo scenario economico, l’Italia a differenza di quanto si verifica in altri mercati, non riesce ad esprimere il suo enorme potenziale commerciale, sia per quanto riguarda il posizionamento d’acquisito che per il trend nell’export più recente. Senza dubbio una situazione causata principalmente dal crollo della Russia, che per il …

Vino da esportazione

Comunicato stampa VINO, ALLEANZA COOPERATIVE: “L’EXPORT VIA MAESTRA, MA NON È L’ELDORADO”, PROTEZIONISMI, DAZI E INSTABILITA’ POLITICA UN GROSSO FRENO. Stati Uniti e Regno Unito guidano la classifica dei paesi importatori di vino. Ma i mercati esteri restano molto difficili per le nostre aziende specie se sono piccole. Le cooperative …

Export trentino o export veneto?

l'adige export

Non per rovinare la festa a qualcuno, che magari oggi ha brindato a coppe di TRENTO. Ma la notizia pubblicata oggi sul quotidiano L’Adige circa l’incremento dell’export (+8 %) di spumante trentino, credo meriti un qualche commento.

Siamo sicuri che questa stima – fonte Istat – che non fa differenza circa le diverse tipologie di “spumante”, sia focalizzata sul TRENTO? O non riguardi piuttosto le numerosissime, queste sì numerosissime, bottiglie base Glera e di provenienza veneta, lavorate in Trentino dalle multinazionali del vino cooperativo? Per parlar chiaro, siamo sicuri – tenendo conto che il mercato di crescita prevalente sono gli States – che non si tratti di Prosecco e Frizzanti vari? Purtroppo Istat, questo non ce lo dice. Ma il sospetto, visti gli andamenti generali di Prosecco e Metodo Classico all’estero, viene piuttosto spontaneo e risulta, almeno a me, anche piuttosto verosimile.

Naturalmente resto in attesa – inutile – di una smentita o di un approfondimento, sulla base di numeri scorporati per tipologie di vino spumante.

Gardini (Fedagri): “La ripresa arriva dall’export”

Roma, 16 febbraio 2011 – “È dall’export che arrivano i primi segnali di ripresa con il 42% delle cooperative agroalimentari che segnalano un aumento del fatturato. La domanda restadiscontinua e altalenante. È una situazione che lede la competitività delle imprese. Le cooperative più grandi in dimensioni e robuste patrimonialmente, reagiscono …

E’l’export il futuro del vino italiano

Roma, 15 dicembre 2010 – “Le cooperative del comparto vitivinicolo aderenti a Fedagri-Confcooperative, nel corso del 2010 hanno dimostrato di saper resistere ai morsi della crisi economica, e alle difficoltà strutturali che da qualche tempo affliggono il mercato, tra cui prezzi bassi, consumi interni in flessione e giacenze in aumento”. …