VINO SENZA TERRITORIO

Per oggi tralascio ogni considerazione sui prezzi scontati, soprattutto per il Metodo Classico. E invece osservo che le due referenze sono identificate esclusivamente con il brand aziendale senza alcun riferimento alle doc territoriali: GDO, ovvero quando il territorio va a farsi friggere. #seguirabrindisi  

TRENTINO BIOLOCALE, TRENTINO DA GDO. CON LA BENEDIZIONE DELLA POLITICA

Non so se il biologico (certificato) sia un valore. Il dibattito mi pare sia aperto. Almeno nell’ambito del vino, dove molti produttori di prestigio e di reputazione hanno scelto altri strumenti per garantire la salubrità dei loro prodotti presso i consumatori (mi viene in mente la scelta di VINNATUR). Ad …

Un codice per le produzioni territoriali

  Checché se ne possa pensare, non mi fa piacere, nemmeno come consumatore, vedere in giro questi prezzi al ribasso. Perché, anche da consumatore, perdo la bussola e non mi raccapezzo più quando trovo accostati prodotti così differenti, con lavorazioni e costi di produzione enormemente differenti, a prezzi che risultano …

Un vino per tutti e per tutti i giorni

Pubblico di seguito le tabelle riassuntive della ricerca IRI sull’andamento delle vendite di vino nella grande distribuzione durante il 2014, diffuse qualche giorno fa dall’ufficio stampa di Veronafiere, che nell’imminenza di Vinitaly, anche quest’anno, intensifica la sua attività informativa. L’altro giorno, quando questi numeri mi sono arrivati, pensai di non …

Amarone GDO? Boh

L’indagine diffusa oggi dal Consorzio di Tutela indica un trend in crescita dei prezzi dell’Amarone nella GDO.Eppure, due giorni fa su TREBICCHIERI i nomi illustri della Valpolicella denunciavano il rischio contrario: la volgarizzazione dell’Amarone sugli scafffali della GDO. Come la mettiamo? La mano destra non sa cosa fa la sinistra? …

TRENTODOC e Grande Distribuzione

Proseguiamo in questi primi giorni dell’anno, con i numeri della befana. I ragionamenti articolati da Franco Ziliani, l’altro giorno su Le Mille Bolle Blog, mi hanno fatto venire voglia di approfondire sul piano numerico, per quel che si può, l’oggetto TRENTODOC. L’altro giorno ho pubblicato un insieme di cifre che …

Teroldego strapazzato e glocal Pinot Grigio

Il prossimo anno, sarà l’anno del Teroldego. Questo ci hanno anticipato qualche giorno fa i sacerdoti dell’enopromozione, che non è più pubblica (anche se il pubblico continuerà a svalangarci denaro) ma è tornata in capo al Consorzio dei Produttori. E questo mentre il territorio continua ad essere calpestato e violentato …

Metodo classico (e non solo), un natale stracciato

Quest’anno avrei voluto risparmiare ai lettori il solito post sulle svendite sottoprezzo dei vini trentini, che fatalmente ad ogni natale troviamo sugli scaffali della GDO. Un anno fa, la ho tirata lunga sino a gennaio (qui, qui, qui, qui) senza sortire alcun risultato, se non qualche dichiarazione stizzita da parte …

Fedagri contro GDO: confronto sui prezzi frai i grandi buyer e gli imbottigliatori

La vendemmia più scarsa degli ultimi anni ha causato un aumento delle quotazioni delle uve e di conseguenza della produzione del vino. Il coordinamento della cooperazione agroalimentare: “Le aziende costrette a contenere gli aumenti per evitare ulteriori contrazioni dei consumi. Chiediamo un confronto chiaro e costruttivo con la distribuzione e …

Il vino trentino nella grande distribuzione

Nella top ten dei vini più venduti nella grande distribuzione italiana, compaiono anche tre etichette trentine. Una per ogni tipologia (rosso, bianco, spumante). Tre bottiglie per tre diversi industriali del vino della nostra provincia: Ferrari, Mezzacorona e Cavìt. I numeri sono quelli forniti dalla società di rilevamento Symphony Iri (agosto …