CESARINI SFORZA SOTTO TUTELA

L’Adige di ieri ci informa che le assemblee sociali delle controllate di La – Vis hanno messo una pietra definitiva sopra l’era Zanoni (Marco). La notizia è buona. A capo di Cesarini Sforza arrivano invece gli uomini di Capitalink, l’advisor milanese che sta seguendo passo passo il piano di risanamento della …

Presidenza Cavit: una partita in silenzio

Un silenzio assordante. Scusatemi la figura retorica, ma non mi viene nessun altro incipit efficace, se non questo scontato ossimoro per descrivere il clima che circonda l’elezione, che avverrà fra dieci giorni, dei nuovi vertici di Cavit. Il mondo cooperativo vitivinicolo sembra paralizzato dentro un mutismo che rasenta l’omertà. Il …

Sotto sorveglianza

“Sotto tutela“, titola questa mattina l’Adige. Insieme ai soldi, la Provincia ha spedito a Lavis un garante; tutor lo hanno chiamato. E’ un valente avvocato  con parecchia esperienza. Forse la Provincia avrebbe potuto fare di più: commissariare – ma sarebbe stato come ammettere il fallimento del precedente commissariamento e di …

La – Vis: arriva il salvagente. Pubblico

COMUNICATO STAMPA nr.721 Sito internet: http://www.provincia.tn.it E-mail: uff.stampa@provincia.tn.it Trento,  27 marzo 2015 Ufficio Stampa Piazza Dante, 15 – 38100 Trento Tel. 0461/494614 – Fax 494615-16 Rinnovato oggi con una delibera e un conchiuso l’impegno della Provincia CANTINA LA VIS E CASA GIRELLI: IL RILANCIO NELLE DECISIONI DELLA GIUNTA Un “tutor” …

Girelli Vs Cesarini

L’assessore all’Industria Alessandro Olivi, promette una valangata di soldi (i soliti 9 milioni di euro) a Casa Girelli, apparato industriale della galassia La-Vis. E’ questa la strada giusta per affrontare il tema doloroso della coop lavisana? Olivi, giustamente da assessore all’Industria e al comando di Trentino Sviluppo, fa il suo …

La-Vis, la Vallagarina non paga!

comunicato stampa ——————————————————————– APPROVATO ORDINE DEL GIORNO: CANTINA DI LAVIS Durante la seduta pomeridiana del Consiglio Provinciale di oggi, giovedì 18 dicembre, è stato approvato l’ordine del giorno presentato dal consigliere Maurizio Fugatti del Gruppo Consiliare della Lega Nord Trentino con il quale si impegna la Giunta Provinciale, sulla questione …

Fugatti: La-Vis? No grazie!

Comunicato stampa FUSIONE CAVIT E LAVIS: NON FARE PAGARE IL CONTO ALLE CANTINE DELLA VALLAGARINA In questi giorni si parla con insistenza di una possibile fusione tra le cantine Cavit e Lavis al fine di arrivare a una soluzione della delicata situazione finanziaria della cantina a nord di Trento. Nei …

Divieto

A Lavis, dopo aver vietato, in ordine, le grigliate di ferragosto, i bagni nelle fontane e la questua, ora diventa fuorilegge anche il bacio saffico. Questo clima repressivo forse spiega anche ciò che succede in cantina: da qualche parte ci si deve pur sfogare.

Nessuna nuova, pessima nuova

1407188385-206734152538774649c
Pubblichiamo volentieri le riflessioni che un lettore, che pare piuttosto informato, ha inviato al blog in forma anonima.
Caro Cosimo,
in questi giorni non ho sentito novità apprezzabili sul nostro mondo: mi sembrano tutti (i cooperatori) come sempre sotto ricatto dell’oligopolio, che paga benino chi sta buono, nonostante che in 4 mesi il Pinot Grigio sia crollato da 140 €/hl a 95. Ma le giacenze sono tornate a livello fisiologico dato che le commerciali delle coop hanno comprato di meno, per cui le cantine sono sostanzialmente libere per l’imminente vendemmia. E questo sembra bastare a tutti. Eccetto, penso, ai viticoltori che, senza un qualche miracolo, si vedranno ridurre le prossime liquidazioni (se la  matematica non è un’opinione) ma questo non è problema di oggi. Ecco, mi pare che il profilo sia proprio questo: vivere alla giornata, non impegnarsi in nulla di futuribile e lasciare che sia l’oligopolio  a dettare la strategia.
Lo stesso dicasi per le vicende lavisane: il pallino è in mano ai politici e tutti si guardano bene dal toglierlo loro. Affare loro.
Un tuo affezionato lettore