TRENTINO BIOLOCALE, TRENTINO DA GDO. CON LA BENEDIZIONE DELLA POLITICA

Non so se il biologico (certificato) sia un valore. Il dibattito mi pare sia aperto. Almeno nell’ambito del vino, dove molti produttori di prestigio e di reputazione hanno scelto altri strumenti per garantire la salubrità dei loro prodotti presso i consumatori (mi viene in mente la scelta di VINNATUR). Ad …

APPROSSIMAZIONE

Una nota e prestigiosa catena della GDO trentina in questi giorni invita a consumare prodotti di territorio. Il copy si sforza a raccontare le magnifiche virtù benefiche della famosa (?) castagna (marrone) del monte Baldo. Ma il palco casca ancora prima di cominciare: l’immagine che accompagna il redazionale ritrae i frutti dell’ippocastano. Insomma …

Il Groppello di Revò non vale (politicamente) un cazzo

Ieri un amico mi ha raccontato di aver acquistato questa bottiglia in offerta sugli scaffali della GDO trentina. Questo, testualmente, il suo commento: “Un vino da distilleria. Anzi un vino da denuncia”. Il mio amico è un tecnico, un enotecnico, con la cultura del perfezionismo dei vini internazionali. Dei vini …